A Oriente del califfo

Cos’è lo Stato Islamico e qual è il suo progetto di espansione

di Giulia Ciarapica

 

“A Oriente del Califfo. A est di Raqqa: il progetto dello Stato Islamico per la conquista dei musulmani non arabi” è il titolo della raccolta di saggi scritti dai giornalisti dell’associazione Lettera22 (specializzata in politica internazionale) a cura di Emanuele Giordana.

Gli obiettivi sono chiari, delineati con attenzione fin da subito: si cerca di capire chi sia davvero l’autoproclamato Stato Islamico, come sia arrivato all’esportazione dell’idea di Califfato e in quali territori, ma soprattutto si cerca di capire in questi saggi «cosa c’è nel richiamo di al-Baghdadi che crea (o non crea) consenso, in che frange della popolazione, in quali segmenti della società».

Si parte dal principio, dall’origine della frattura che ha dato vita indipendente a quello che oggi chiamiamo, secondo l’acronimo arabo, Daesh, lo Stato Islamico in Iraq e nel Levante. La spaccatura avviene ufficialmente nell’aprile del 2013, trattasi di un “parricidio simbolico”: Bin Laden, leader e fondatore di al-Qaeda, punta a convincere le masse, sposa la logica dell’opportunismo e della strategia, convinto che la legittimità al potere passi per il consenso e non per l’opposizione brutale; ma tanto il jihadista al-Zarqawi quanto il suo erede, il Califfo al-Baghdadi, la pensano diversamente, loro puntano «a polarizzare la società», nessuna moderazione. Di qui, la rottura.

Il Daesh è una cosa a sé, si trasforma in un’indipendente organizzazione statale autodefinita, basata su una forte propaganda: Abu Muhammad al-Adnani, uno degli uomini più importanti del Califfato, è a capo dell’intera comunicazione dello Stato Islamico, ormai una macchina comunicativa eccellente, un editore social che si avvale della potenza di video e immagini, sostenuto dai tutorial sui metodi di reclutamento e tattiche di guerriglia.

“A Oriente del Califfo” è un viaggio consapevole e intrepido nel mondo dello Stato Islamico e grazie allo studio e alla conoscenza di ogni giornalista di uno o più paesi dell’area in cui il Califfato si è esteso o combatte per estendersi – dall’Africa all’Indonesia, ma soprattutto a Oriente, dove la Umma è molto più estesa – ricostruiamo la storia del Daesh passando attraverso i fatti cruciali rivendicati da al-Baghdadi e passando attraverso le storie di uomini e donne (con cui si apre ogni contributo) che, tanto da vittime quanto da carnefici, sono stati coinvolti in questa follia araba.

 

A Oriente del Califfo. A est di Raqqa: il progetto dello Stato Islamico per la conquista dei musulmani non arabi

A cura di Emanuele Giordana, con la collaborazione di Lettera22

Rosenberg&Sellier, 2017

192 pp, €15,00

Recensione pubblicata su Leggere:tutti N° 115 Ottobre 2017

Lascia un Commento