A Utrecht i murales rappresentano i libri preferiti dai cittadini

Fra le varie forme d’arte moderna che stanno prendendo sempre più piede, sicuramente quella che salta più all’occhio è la street art. Murales, graffiti, veri e proprio dipinti su muri o facciate di palazzine, non ci sono limiti a quelle che potrebbero essere le tele degli street artist.
E proprio su una palazzina di Utrecht, ad angolo fra Amsterdamsestraatweg e Mimosastraat, l’artista di strada e tatuatore Jan is De Man, in collaborazione con Deef Feed, ha realizzato un’opera che unisce l’arte visiva ad un’altra grande passione del popolo olandese: la lettura.
Una gigantesca libreria si erge sulla facciata di un condominio, arricchita dalla presenza di numerosi libri di vari generi e diverse lingue, titoli interamente suggeriti dai condomini del palazzo e del quartiere stesso, evitando riferimenti politici e religiosi. Questo murales vuole ancora una volta sottolineare la multiculturalità e la continua volontà di favorire l’integrazione degli stranieri nel Paese dei papaveri.
“Dopo una settimana di duro lavoro, il mio dipinto murale più interattivo finora è finito. Abbiamo chiesto alle persone del vicinato di consegnare il loro libro più prezioso in modo da poterlo incorporare in questo murale. Soprattutto in un quartiere come questo è molto bello vedere così tante nazionalità e gusti diversi in piedi tranquillamente in un armadio” scrive De Man su instagram.
L’artista non è nuovo ad idee del genere, infatti altre librerie sono state realizzate dallo stesso sia a Londra che a Boulogne-sur-Mer in Francia, tutte con il fine ultimo di promuovere ed incentivare la lettura in quartieri dove le opportunità di accedere ai libri sono limitate.

di Andrea Agati 

Lascia un Commento