ADEI – Associazione degli editori indipendenti: sì alla nuova governance

ADEI, l’associazione degli Editori Indipendenti dopo il Salone del Libro di Torino si è ufficialmente costituita “dall’unione di numerose sigle editoriali indipendenti e dalla fusione delle tre principali associazioni fino a oggi riferimento per la piccola e media editoria di progetto in Italia: Odei  – Osservatorio degli Editori Indipendenti, Fidare  – Federazione degli Editori Indipendenti e Amici del Salone Internazionale del Libro di Torino”.

Il 4 luglio si è tenuta la prima riunione del Tavolo tecnico sulla filiera editoriale, in cui ADEI ha sottolineato la necessità, per l’intero settore, di ricercare una proposta unitaria di legge quadro sul libro e la lettura e di avviare un rapporto con il nuovo Ministro della Cultura.

Dopo le dimissioni di Sandra Ozzola (nella foto) da presidente, il direttivo ha nominato due vicepresidenti che avranno funzione di gerenza fino al 28 settembre, quando, in occasione della nuova edizione di Book Pride (Genova), si terrà la prima assemblea per eleggere il nuovo presidente e il nuovo direttivo.

Intanto ADEI ha confermato il proprio supporto al Salone internazionale del Libro di Torino al fine di mantenere salda la principale caratteristica di questo evento, e cioè di manifestazione dedicata alla collettività, auspicando che i dipendenti possano continuare ad affiancare l’opera del direttore Nicola Lagioia e del Presidente Bray.

Lascia un Commento