Anilda Ibrahimi vince la 33ª edizione del Premio Letterario Nazionale per la Donna Scrittrice “Rapallo Carige”

Anilda Ibrahimi con “Il tuo nome è una promessa” (Einaudi, 2017) ha vinto la 33ª edizione del Premio Letterario Nazionale per la Donna Scrittrice “Rapallo Carige” imponendosi nel giudizio della giuria di critici su altre settanta opere in concorso con questa motivazione: “Un libro impegnativo e avvincente, che intreccia le vicende della protagonista e della sua famiglia di ebrei in fuga dalla Germania delle persecuzioni razziali alla Tirana di re Zog, con i drammatici eventi: della deportazione a Dachau, del rientro in Albania, della vita – in questo Paese – negli anni del regime comunista, fino alla sua caduta. È anche il racconto intenso della dispersione della famiglia e della ricerca – condotta da Rebecca – sui destini dei suoi familiari, per ricomporne la storia, e sulla propria vita privata e sentimentale”.

Anilda Ibrahimi, che è  nata a Valona nel 1972 e vive in Italia dal 1997, è anche una delle autrici della raccolta di racconti “Partire è breve, arrivare è lungo – Racconti dall’altra parte del mare”, pubblicata da Agra per la Fondazione Argentina Altobelli, che propone cinque racconti inediti, scritti in lingua italiana da altrettante scrittrici accomunate da un identico percorso: l’abbandono della propria casa, il viaggio verso l’Europa, l’affermazione nel loro lavoro. Un libro che la scrittrice albanese ha portato nel 2016 sulla Nave di libri per Barcellona organizzata da Leggere:tutti in un’edizione dedicata al Mediterraneo e che ha avuto nella migrazione una delle sue parole chiave.

Lascia un Commento