Arriva Dennis: un autobus londinese diventa una libreria su ruote

Per iniziativa di due librai trevigiani un bus londinese si trasforma in una libreria itinerante con una missione: portare i libri là dove la cultura fatica ad arrivare

Se quest’estate vedrete un bus rosso londinese attraversarvi la strada, non state sognando ad occhi aperti, siete ancora in Italia. Si tratta di Dennis, la libreria itinerante ideata da Sara Rago e Simone Brisotto.

Sara e Simone sono due librari trevigiani e già da qualche anno portano in giro la cultura attraverso il progetto Libreria diffusa, una libreria itinerante e indipendente che collabora con biblioteche, scuole ed associazioni per portare i libri là dove una libreria non c’è più, o non c’è mai stata. Tutti i libri accumulati negli anni avevano ormai bisogno di una casa, ma una che potesse sposarsi con il loro spirito errante, ed ecco che a Sara e Simone è venuta un’idea: un double-decker rosso fiammante riadattato a libreria. Ecco la genesi del progetto Parole in Movimento, portato avanti con una campagna di crowfunding, sostenuta entusiasticamente da molti utenti online.

Lo scorso autunno i due librai sono volati alla volta di Londra per recuperare un bus in pensione, rinominato Dennis, che in questi mesi è stato ristrutturato per accogliere sui suoi due piani volumi per ragazzi e adulti, ed è adesso pronto per girare l’Italia. Sara e Simone non si limiteranno a portare Dennis là dove la cultura fatica ad arrivare, ma prepareranno una serie di incontri ed eventi per diffondere l’amore per il libro.

I due librai hanno recentemente lanciato una nuova campagna di crowfunding sulla piattaforma Ulule per raccogliere fondi destinati alla manutenzione meccanica del mezzo e per la pratica di nazionalizzazione. Sulla pagina Facebook del progetto Parole in Movimento potrete seguire quotidianamente il processo di creazione della libreria itinerante, trovare i link per sostenere la causa dei due librai trevigiani, e scoprire quali saranno le prime tappe di Dennis in giro per l’Italia.

(Laura Annese)

Lascia un Commento