Atlantide e i mondi perduti di Clark Ashton Smith

di Luca Volpe

Definito il terzo moschettiere di Weird Tales, la rivista di letteratura fantastica più famosa degli anni 1930, anche perchè amico di penna di Howard e Lovecraft, Clark Ashton Smith fu una cometa che illuminò il cielo dell’arte. Poeta, scrittore, scultore, anche lui autodidatta come i suoi compagni d’avventura, la sua vita fu più lunga e passata fra povertà e avventure amorose.
Un bohemienne parco, vissuto in California fra il 1893 e il 1961, che lesse l’enciclopedia britannica almeno due volte e ne memorizzò interi articoli. Figura poliedrica la cui base letteraria affonda nelle Mille e una notte (da cui s’ispirò per il suo unico romanzo, The black diamonds, a 13 anni) e Poe, la cui attitudine lo portò ad intessersi al simbolismo francese di cui fu traduttore (Baudelaire, Verlaine, Victor Hugo, de Musset, Théophile Gautier) e generò un’incredibile vena letteraria che, assieme a Daphne Du Maurier, lo pone come uno degli esiti più straordinari e cupi del movimento decadente. La vicinanza al mondo ispanico lo convinse ad imparare e comporre la lingua castigliana, dove la sua opera di traduttore continuò. L’esperto di letteratura fantastica Giuseppe Lippi ha tradotto diversi cicli di racconti, un pezzo teatrale e alcune poesie;
mancano il ciclo breve di Marte e quello fondamentale per lo sword and sorcery d’Hyperborea più 76 racconti fra cui scegliere il meglio. Questo volume contiene i cicli di Poseidonis, le ultime isole d’Atlantide anch’esse condannate alla distruzione, Averoigne, una Francia premoderna piena di stregonerie, le bizzarrie cosmiche di Xiccarp e il capolavoro di Zootique, dove da ampio sfogo alla sua creatività con il continente desertico su cui gli imperi nascono e crollano in mezzo alle macabre imprese dei negromanti. La sua idea della realtà che si riduce al nulla è l’elemento distintivo d’una poetica intarsiata da una scrittura suadente e raffinata, una vena macabra e una erotica che ne fanno il D’Annunzio del fantastico. Imperdibile.

Clark Ashton Smith

Atlantide e i mondi perduti

Mondadori,  2017

pp. 600 Euro 25,00

Lascia un Commento