Calcio e Martello. Storie e uomini del calcio socialista

E’ appena uscito, per Rogas Edizioni, Calcio e Martello. Storie e uomini del calcio socialista dei giornalisti Fabio Belli e Marco Piccinelli.

Dalla prefazione di Max Collini: Il Socialismo, immaginato, immaginario, reale e il gioco del calcio. Con i suoi perdenti di successo e i campioni, magari annegati nelle loro debolezze o nell’ineluttabilità della dittatura del proletariato. La povertà dei mezzi e l’innegabile splendore dei fini. Il Patto di Varsavia e le sue propaggini legate al Comecon hanno regalato alla generazione della guerra fredda emozioni violente e storie da tramandare, tra ingenuità di regime e talento infinito. L’Ungheria di Puskas, la Polonia di Lato, l’Urss di Lev Yashin, ma anche Sparwasser, Sollier e la Democracia Corinthiana, perché l’internazionalismo regnava sovrano dove meno te lo aspettavi. Fabio Belli e Marco Piccinelli in queste pagine ci raccontano emancipazioni proletarie solo sfiorate, ma che per decenni hanno fatto sognare milioni di persone, sia a est che a ovest della cortina di ferro.

Il libro è anche un blog (www.calcioemartello.blogspost.it) degli stessi autori.

Le prossime presentazioni:

18 marzo ore 18:00 – Libreria Todomodo, Roma. Seguiranno informazioni dettagliate e verrà diffuso il link dell’evento su facebook, la locandina e altre cose così.
1 aprile ore 17:30 – Libreria Adeia, Grottaferrata.
8 aprile ore 16:00 – Libreria Aurora, Spoleto.

Lascia un Commento