Home » Archives by category » Edicola » Editoriale
Editoriale maggio 2017. È’ la stampa, bellezza

Editoriale maggio 2017. È’ la stampa, bellezza

DI GIUSEPPE MARCHETTI TRICAMO
È la stampa, bellezza. Frase abusata, che prendo in prestito in parte dal titolo dell’omonimo saggio di Giorgio Bocca (Feltrinelli, 2008) in cui il grande giornalista, autore di numerose inchieste sulla società italiana, con la tutta l’autorevolezza della sua sessantennale carriera volle invitare i suoi colleghi a riflettere sulla loro crisi di [...]

Editoriale Aprile 2017. Lasciateci aprire le finestre

DI GIUSEPPE MARCHETTI TRICAMO
È un pomeriggio di fine marzo, la primavera preannuncia il suo arrivo regalandoci una giornata illuminata da un cielo azzurro e dai primi colori dei giardini. Il verde diventa intenso, sbocciano i gialli, i viola, i lilla, i fucsia, i bianchi, fiori di alberi e piante che liberano i loro profumi. Qui, [...]

Continue reading …
L’editoriale di Leggere:tutti n. 110 marzo 2017. “Quale mondo nuovo?” di Giuseppe Marchetti Tricamo

DI GIUSEPPE MARCHETTI TRICAMO
Ai ragazzi di quarant’anni fa, l’Italia del 1977 appariva un Paese cristallizzato, con una classe politica immobile nei privilegi, che taluno dei suoi componenti integrava con benefit non sempre ortodossi. Il loro disagio era forte e il malcontento diventò un combustibile. Il boom economico era ormai un ricordo lontano e da Nord [...]

Continue reading …
L’Editoriale. “Dedicato alle Donne” di Giuseppe Marchetti Tricamo

di GIUSEPPE MARCHETTI TRICAMO
Rosa Oliva
“Voi donne siete meglio di noi. Non pensiate che gli uomini non lo sappiano; lo sappiamoo benissimo, e sono millenni che ci organizziamo per sottomettervi, spesso con il vostro volenteroso aiuto. Ma quel tempo sta finendo. È finito”. L’autore di questa frase è un buon giornalista che fiuta il vento e [...]

Continue reading …
Sfrenatamente. L’editoriale di Dicembre 2016

DI GIUSEPPE MARCHETTI TRICAMO
Un anno finisce e un anno inizia. Questo nuovo vorrà come da consuetudine metterci alla prova, ci chiederà di superare noi stessi, di correre ancora più velocemente, di produrre di più, di avere nuove idee e di non essere ripetitivi, ma innovativi. Tra qualche giorno partirà la competizione. Correre per arrivare. Il [...]

Continue reading …

DI GIUSEPPE MARCHETTI TRICAMO
Si ritiene che in futuro vivremo in una società intrisa di indifferenza ed egoismo. Ma avendo una conoscenza, seppure marginale, delle condizioni della nostra società ci assale un dubbio, che esplicitiamo nella domanda: non stiamo per caso già vivendo nel nostro futuro? Che il mondo sarebbe cambiato eravamo stati già avvisati. A [...]

Continue reading …
L’editoriale. Ricordare per Raccontare (settembre 2016)

DI GIUSEPPE MARCHETTI TRICAMO
La nostra vita è quella che ricordiamo, l’altra, la parte che la memoria ha dimenticato, sembra non appartenerci più. Sì, l’abbiamo vissuta, ma non è più nostra. Ci riguarda se ci ha lasciato ricordi, emozioni, esperienza, sapere, conoscenza. Questa suggestione ci precipita addosso in una sera d’estate alla Basilica di Massenzio, a [...]

Continue reading …
Editoriale di Giugno. “Rivali o alleati?”

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Enrico Melotti, uomo d’affari di mezza età, è a cena e Caterina lo serve a tavola con premura e affezione. Sono reduci da un litigio che ha avuto per protagonista una Caterina furiosa, che ha buttato all’aria la casa tentando addirittura di uccidere Enrico. Lei è innamorata e ha ceduto alla gelosia, [...]

Continue reading …
Editoriale marzo-aprile 2016. Oltre i numeri

di Giuseppe Marchetti Tricamo
L’entusiasmo è grande. Forse un po’ eccessivo, considerato ilrisultato, piuttosto contenuto. Si torna a essere ottimisti perché dopo cinque anni il trend si è invertito e già si ipotizza che sia iniziata, nel nostro Paese, una nuova era per la lettura. Gli italiani incominciano a rivolgere qualche attenzione in più a romanzi [...]

Continue reading …
L’editoriale di gennaio-febbraio 2016. Oltre le parole

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Cinquecento nuove parole sono diventate parte della lingua italiana e il noto vocabolario Zingarelli (Zanichelli editore, 2688 pagine, 65 euro), tra i più consultati, le accoglie nell’edizione 2016 aggiungendole alle 144mila voci e ai 380mila significati presenti nell’opera. Questi nuovi termini arricchiscono o inquinano l’italiano? Ci aiuteranno a percepire la trasformazione del [...]

Continue reading …
Editoriale. I nostri 10 anni in riva al Po

I nostri 10 anni in riva al Po
di Giuseppe Marchetti Tricamo
 
Chi allora c’era ricorda come se fosse ieri l’emozione di quel giorno di maggio del 2005. Eppure il Salone del libro l’avevamo sempre seguito, l’avevamo visto nascere, nel 1988, a Torino Esposizioni in riva al Po, nel verde rilassante del Parco del Valentino (felice intuizione [...]

Continue reading …
Editoriale. Arnoldo e Angelo

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Quando si incontravano per le strade e i sentieri di Cortina d’Ampezzo quei due vecchi signori si salutavano a distanza. Era Arnoldo a indicare con un cenno del bastone Angelo. Niente di più. Per non incontrarsi da vicino scendevano il primo all’hotel Cristallo e l’altro al Miramonti. E con distacco e palese [...]

Continue reading …
Editoriale. Verde, bianco  e rosso

Ci sono momenti della nostra storia nei quali avrei voluto essere presente. Mi sarebbe piaciuto vivere le emozioni, respirare quell’atmosfera, capire a fondo i sentimenti, gli ideali che hanno mosso i protagonisti a prendere una certa decisione, a mettere in atto una determinata azione, fare quel gesto che avrebbe cambiato il corso della storia. Sì, [...]

Continue reading …
Editoriale. Colpevoli di ecocidio

Una bella giornata di sole può allontanare da noi qualche noioso acciacco del corpo e far dimenticare i molti malanni dell’ambiente, del territorio, della natura, che in primavera torna a risplendere senza però riuscire a rimarginare quelle ferite, che nel corso dell’inverno si sono manifestate in tutta la loro drammaticità. Abbiamo la memoria veramente corta. [...]

Continue reading …
Editoriale. Elogio degli italiani che resistono

di Giuseppe Marchetti Tricamo
“Questo mio Paese è l’Italia molto bella dei più, non il meschinissimo Paese dei meno: quello dei meno è un Paese dove non si nasce, non si mangia, non si ama, non si vive e non si fa nessuna cultura. Dove non si respira nemmeno l’aria, perché prima bisogna fiutare le arie [...]

Continue reading …
L’editoriale di ottobre-novembre. La vita è di tutti

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Ho incontrato un profugo in carne e ossa. Più ossa che carne. Vagava smarrito per la città, ai margini del parco, alla ricerca della stazione per raggiungere la tappa finale del suo sogno. Aveva fame e sonno ma non mi chiese nulla, fui io a invitarlo, a portarlo con me a mangiare [...]

Continue reading …
Editoriale. L’estate torna sempre

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Direttore responsabile di Leggere:tutti
“Coraggio, il meglio è passato” direbbe Ennio Flaiano. Il meglio sarebbero questi giorni d’estate nei quali, se non tutti, alcuni di noi hanno fruito di un po’ di relax e scacciato dalla mente i pensieri di sempre. L’estate è finita, potremmo però illuderci, con un po’ di fantasticheria, di [...]

Continue reading …
Editoriale. Il piacere della cultura

di Giuseppe Marchetti Tricamo
“È meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze”: è una delle riflessioni, delle frasi lapalissiane che Massimo Catalano elargiva ai telespettatori ai tempi di “Quelli della notte”, lo show che Gianni Garrucciu ricorda in Renzo Arbore. Vita, opere e (soprattutto) miracoli (Rai Eri). Pronunciate [...]

Continue reading …
Editoriale. Bullenhuser Damm

di Giuseppe Marchetti Tricamo
“Se fossi stata ad Auschwitz, saresti stata attenta” è la frase pronunciata, secondo alcuni quotidiani, da un’insegnante nei confronti di un’alunna ebrea, suscitando il pianto della ragazza e la reazione solidale dei compagni di classe. Succedeva all’inizio di aprile in una scuola di Roma.
Negli stessi giorni, un’altra docente, evidentemente dotata di una [...]

Continue reading …
Editoriale. L’Italia reale e quella virtuale

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Riuscite a immaginare l’Italia senza problemi? Senza grattacapi? Mi sembra di sentire la risposta: impossibile! E qualcuno aggiunge: se non ne avesse, li andrebbe a cercare, se li procurerebbe immediatamente. E appunto negli ultimi anni c’è stata una vera gara, tra coloro che i problemi avrebbero dovuto risolverli per non caricare sulle [...]

Continue reading …
Page 1 of 212