Home » Archives by category » Edicola » Editoriale (Page 2)
L’editoriale di ottobre-novembre. La vita è di tutti

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Ho incontrato un profugo in carne e ossa. Più ossa che carne. Vagava smarrito per la città, ai margini del parco, alla ricerca della stazione per raggiungere la tappa finale del suo sogno. Aveva fame e sonno ma non mi chiese nulla, fui io a invitarlo, a portarlo con me a mangiare [...]

Continue reading …
Editoriale. L’estate torna sempre

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Direttore responsabile di Leggere:tutti
“Coraggio, il meglio è passato” direbbe Ennio Flaiano. Il meglio sarebbero questi giorni d’estate nei quali, se non tutti, alcuni di noi hanno fruito di un po’ di relax e scacciato dalla mente i pensieri di sempre. L’estate è finita, potremmo però illuderci, con un po’ di fantasticheria, di [...]

Continue reading …
Editoriale. Il piacere della cultura

di Giuseppe Marchetti Tricamo
“È meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze”: è una delle riflessioni, delle frasi lapalissiane che Massimo Catalano elargiva ai telespettatori ai tempi di “Quelli della notte”, lo show che Gianni Garrucciu ricorda in Renzo Arbore. Vita, opere e (soprattutto) miracoli (Rai Eri). Pronunciate [...]

Continue reading …
Editoriale. Bullenhuser Damm

di Giuseppe Marchetti Tricamo
“Se fossi stata ad Auschwitz, saresti stata attenta” è la frase pronunciata, secondo alcuni quotidiani, da un’insegnante nei confronti di un’alunna ebrea, suscitando il pianto della ragazza e la reazione solidale dei compagni di classe. Succedeva all’inizio di aprile in una scuola di Roma.
Negli stessi giorni, un’altra docente, evidentemente dotata di una [...]

Continue reading …
Editoriale. L’Italia reale e quella virtuale

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Riuscite a immaginare l’Italia senza problemi? Senza grattacapi? Mi sembra di sentire la risposta: impossibile! E qualcuno aggiunge: se non ne avesse, li andrebbe a cercare, se li procurerebbe immediatamente. E appunto negli ultimi anni c’è stata una vera gara, tra coloro che i problemi avrebbero dovuto risolverli per non caricare sulle [...]

Continue reading …
Editoriale. Come cambia l’editoria?

Di Giuseppe Marchetti Tricamo
Il libro di carta, al quale siamo affettivamente legati e che sfiora i 560 anni di lusinghiera e onorata carriera, si trova oggi a riflettere sul proprio futuro e a competere con un avversario molto temuto: l’e-book.
Non erano certamente incoraggianti i dati Nielsen di dicembre che registravano un calo di vendite di [...]

Continue reading …
Editoriale. Ah, la bella Italia!

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Può capitare di trovarvi all’aeroporto Kennedy di New York e che l’addetto al controllo dei passaporti – mentre vi rivolge le domande di routine, scansiona le impronte digitali, scatta la foto e scruta il vostro passaporto – esclami “ah, la bella Italia” e aggiunga che lui ha un amico italiano al quale [...]

Continue reading …

di Giuseppe Marchetti Tricamo
Lo so, il titolo di questo editoriale può indurre a far credere che si riferisca alla situazione della nostra Italia e alla confusione che cresce nella politica, anche per effetto della spinta dell’antipolitica che lievita sempre più. Entrambe, con qualche distinguo, sono contenuto dello stesso recipiente e sembrano “maionese impazzita” e ci [...]

Continue reading …
Editoriale. Lacrime di coccodrillo

Chiediamocelo. Come abbiamo fatto, noi italiani, a dare fiducia a questi personaggi politici inadeguati, che con i loro comportamenti disinvolti e le loro azioni truffaldine continuano a riempire le pagine dei giornali e le cui facce arroganti continuano a monopolizzare gli schermi della televisione? Come abbiamo fatto a votarli? A sommergerli di preferenze? Qual è [...]

Continue reading …
Editoriale. Senza crisi non ci sono sfide

“Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. […] È nella crisi che sorgono l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. […] Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà [...]

Continue reading …
Orson Welles e gli extraterrestri

C’è un telegiornale che giudico fortemente ansiogeno. Va in onda su un canale commerciale. Il suo conduttore, appena compare sul video, ti bombarda, ti stressa e più le notizie sono gravi più lui alza la voce. Il tono è da “senti cosa ti aspetta”, “non hai speranze”, “il presente è tempestoso e nero”, “il futuro [...]

Continue reading …
Chi legge e chi non legge

Giuseppe Marchetti Tricamo
Non si è mai spento e neppure assopito il dibattito su coloro che leggono e su quelli che non leggono. Chi sono? Uomini o donne? Professionisti, impiegati o studenti? Giovani o vecchi? E poi dove risiedono, nelle città o nei paesi? Al Nord al Sud? Cosa comprano e cosa leggono, romanzi o saggi? [...]

Continue reading …

Nel mese di maggio incontriamo quell’Italia che a noi piace. L’incontriamo a Torino ed è l’Italia che legge. L’occasione ci viene regalata dal Salone internazionale del libro. È bello vedere il Lingotto strapieno di lettori che scarpinano alla ricerca dell’ultima novità editoriale o di quell’introvabile edizione di un romanzo o di un saggio o della [...]

Continue reading …
Page 2 of 212