Cinema boreale

I Boreali – Nordic Festival (2-5 febbraio, Teatro Franco Parenti) grande spazio come sempre è dedicato al cinema, con proiezioni di film in anteprima, quasi tutti in lingua originale con sottotitoli in italiano e non distribuiti in Italia.

Sul fronte del documentario, in programma Astrid di Kristina Lindström, sulla vita della celebre scrittrice Astrid Lindgren (sabato 4 febbraio ore 16); Børge Mogensen – Designs for Life di Casper Høyberg, sulle creazioni del designer danese noto in tutto il mondo (domenica 5 febbraio ore 15); l’anteprima italiana dell’ultimo lavoro del filmmaker finlandese Mika Taanila Return of the Atom, che ritrae la vita in una piccola “città nucleare”, di cui firma la colonna sonora il celebre duo di musica elettronica sperimentale Pan Sonic (sabato 4 febbraio ore 22.00).

Grandi storie anche di fiction, come il film finlandese inaugurale The fencer di Klaus Härö, ambientato all’inizio degli anni ’50 in un villaggio sulla costa estone e candidato al Golden Globe come Miglior Film Straniero (giovedì 2 febbraio ore 21.30); Rams. Storia di due fratelli e otto pecore di Grímur Hákonarson, primo film islandese ad aggiudicarsi il premio Un certain regard al Festival di Cannes 2015, opera originale dai ritmi dilatati girata nell’Islanda rurale, dove Gummi e Kiddi mettono in scena un legame fraterno di grande forza emotiva (venerdì 3 febbraio ore 21.30); Pioneer di Erik Skjoldbjærg, raffinato thriller norvegese ambientato nelle società petrolifere del Mare del Nord (sabato 4 febbraio ore 11); Underdog, esordio alla regia del giovane regista svedese Ronnie Sandahl, ritratto inedito della Svezia sotterranea e dei rapporti con la vicina Norvegia (domenica 5 febbraio ore 16.15).

Ingresso: 7 euro

Tutto il programma: iboreali.it

Lascia un Commento