Ecco Bookonomy, la piattaforma per una nuova economia del libro

Bookonomy è una novità nel mercato editoriale:  una piattaforma che si pone come alternativa alla commercializzazione  di libri tradizionale, quella basata sul conto vendita e sul margine a percentuale.  Tramite Bookonomy, infatti, editori e autori possono inserire e vendere i propri cataloghi on-line a condizioni vantaggiose e trovare una serie di servizi di promozione per i propri libri, in modo facile e immediato.

Il modello di business è semplice: gli editori e gli autori self-publisher, a fronte di un canone fisso, possono usufruire di tutti i servizi, dalla vendita diretta dalla piattaforma alle statistiche di settore. Inoltre, già con l’abbonamento Free Illimitato è possibile pubblicare con pochi click i propri cataloghi e vendere direttamente al grande pubblico, senza spese.

Bookonomy  fa da tramite inoltrando immediatamente gli ordini di acquisto direttamente al sito dell’editore o dell’autore o al loro e-commerce. Questo meccanismo consente ad autori ed editori di gestire le vendite in piena autonomia e totale trasparenza, senza costi aggiuntivi, e di recuperare margini di profitto (con un ricavo fino al 100% del prezzo di copertina).

Chi compra trova cataloghi di editori indipendenti e acquista direttamente da loro sapendo di remunerarli con margini più alti, che favoriscono un’offerta più ampia e culturalmente elevata;  “Chi compra su Bookonomy si unisce a un movimento di persone che danno valore alla cultura e al consumo critico e che sono consapevoli che lasciare più margine di guadagno agli editori significa avere in cambio un’offerta culturale di qualità più alta e più vasta” ha spiegato Armando Savini, fondatore e Amministratore Unico.

Per info www.bookonomy.com

Lascia un Commento