Ecco Moby Dick: la biblioteca voluta dai cittadini nel quartiere Garbatella a Roma

Lo scorso 8 novembre è stata inaugurata la biblioteca Moby Dick in via Edgardo Ferrati (quartiere Garbatell)a. Lo storico edificio degli ex Bagni Pubblici torna così  a nuova vita: dopo essere stato per anni (dagli anni ’60) sede del mobilificio Proietti, era tornato alla ribalta dopo la chiusura dell’attività commerciale (2012).

Per evitare che la proprietà (ATER) mettesse in vendita la struttura, il 24 gennaio 2014 un gruppo di attivisti la occuparono chiedendo la sua trasformazione in biblioteca.

L’occupazione  portò alla votazione di un documento del Pd sulla tutela della struttura, poi ad un protocollo tra Municipio, Regione, Roma Tre e la proprietà, per la riqualificazione della struttura, con la predisposizione di 1 milione di euro di fondi. Tutto questo in poche settimane: a febbraio 2014 partì un processo partecipativo che coinvolse diverse decine di persone, nella speranza di far valere le richieste dei cittadini, che è proseguito con i lavori e infine all’inaugurazione.

La biblioteca, progettata dall’università Roma Tre, è dedicata alle latterature latinoamericane ed è in rete con il circuito delle biblioteche universitarie; ha un archivio storico territoriale, una sala convegni, una sala per mostre ed esposizioni, wi-fi, un’emeroteca, una piccola area giochi.

Alcuni spazi verranno utilizzati anche dalla Penny Wirton, la scuola di lingua italiana per migranti, fondata dallo scrittore Eraldo Affinati nel 2008 che, attraverso l’insegnamento gratuito, lavora per l’inclusione sociale e l’integrazione delle fasce più deboli promuovendo il diritto allo studio.

 

Lascia un Commento