“FIATO AI LIBRI” COMPIE 10 ANNI

Il festival delle letture a voce alta – unico del genere in Italia – è pronto per una nuova edizione, la decima.

Un viaggio nelle opere tra le più importanti della letteratura mondiale e italiana in compagnia di attori, scrittori e musicisti di fama nazionale. Dalle attrici Lella Costa, Laura Curino, Maria Paiato e Paola Bigatto allo scrittore Andrea Vitali fino allo storico Alessandro Barbero e al conduttore radiofonico Marco Baldini. Un calendario di 22 appuntamenti a cui si aggiungono gli 8 di Fiato ai Libri Junior, rassegna dedicata ai più piccoli, giunta alla sesta edizione. Un totale di 30 date

che si terranno in 26 paesi della provincia bergamasca. Fiato ai Libri sarà inaugurato da Lella Costa martedì 8 settembre a Seriate. Chiuderà Marco Baldini venerdì 23 ottobre a Grassobbio. Tra le date, anche una serata con buffet a cura della comunità protetta di Nembro dell’azienda ospedaliera Bolognini di Seriate e una lettura con l’accompagnamento musicale dell’Orchestra sinfonica “La nota in più” dell’Associazione Spazio Autismo di Bergamo. Fiato ai Libri Junior partirà sabato 12 settembre a Costa di Mezzate con Eccentrici Dadarò e terminerà domenica 25 ottobre a Lovere con DelleAli teatro. Ritorna un grande ospite: l’autore e illustratore Gek Tessaro, vincitore di due premi Andersen. Tra le novità di quest’anno, un premio per gli attori o la compagnia che avranno presentato il miglior spettacolo. BERGAMO, agosto-settembre 2015 – Tutto pronto per la nuova edizione di Fiato ai Libri. Il festival del teatro-lettura, primo e unico del suo genere in Italia, quest’anno celebra un traguardo importante: i suoi primi 10 anni. Per festeggiare propone un cartellone che lungo settembre e ottobre porterà nella bergamasca nomi importanti della cultura italiana, che daranno vita a libri significativi del patrimonio letterario nazionale e internazionale. Quasi tutti i titoli sono stati commissionati dalla direzione artistica di Fiato ai Libri ai vari interpreti proprio per realizzare una programmazione celebrativa del Festival. Si parte martedì 8 settembre e poi via via si svolgeranno i 22 appuntamenti di Fiato ai Libri (5 in più rispetto all’anno precedente). Dal 12 settembre, invece, cominceranno gli 8 appuntamenti di Fiato ai Libri Junior (3 in più rispetto alla passata edizione). In totale, quindi, saranno, 30 gli appuntamenti di Fiato ai Libri e Fiato ai Libri Junior (8 in più rispetto al 2014), che si terranno in 26 paesi della provincia di Bergamo, appartenenti al Sistema bibliotecario Seriate – Laghi e al Sistema bibliotecario della Bassa Pianura Bergamasca. Entrambe le rassegne sono organizzate e promosse dal Sistema Bibliotecario Seriate – Laghi in collaborazione con il Sistema bibliotecaria della Bassa Pianura Bergamasca, con la libreria Spazio Terzo Mondo per Fiato ai Libri e la compagnia Luna e Gnac Teatro di Bergamo per Fiato ai Libri Junior. Sono realizzate con il contributo della Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus, del Sistema culturale integrato della Bassa pianura Bergamasca, dell’Ambito territoriale di Seriate e di No Slot e grazie a Ubi – Banca Popolare di Bergamo, Coop Lombardia, alle aziende Montello e Sorint.lab, Castello degli Angeli e Isng – Rfid per la tua biblioteca. La direzione artistica di Fiato ai Libri è affidata a Giorgio Personelli della libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate e quella di Fiato ai libri Junior a Federica Molteni della compagnia Luna e Gnac Teatro di Bergamo. Ancor più per questa edizione, Fiato ai Libri ha creato un calendario che ponesse l’attenzione su opere indimenticabili e di valore firmate da protagonisti assoluti della letteratura mondiale e nazionale. Da “La banalità del male” di Hannah Arendt a “Limonov” di Emmanuel Carrère, da “I promessi sposi” di Manzoni a “Viaggio al termine della notte” di Célin, e poi “Suite francese” di Irene Némirovsky,“Opinioni di un clown” del premio nobel Heinrich Böll, “Amatissima” del premio Nobel Toni Morrison, “Vita” del premio Strega Melania Mazzucco e numerosi altri. Per il pubblico sarà un’occasione per conoscere e riscoprire la bellezza delle parole, delle storie, della lettura a voce alta e dell’ascolto. Per vivere momenti di condivisione e partecipazione. Fiato ai Libri si delinea così, ancora una volta, come manifestazione importante per la cultura e significativa per la promozione alla lettura. Un festival che rende la provincia di Bergamo un esempio luminoso nel panorama delle rassegne letterarie in Italia. Oltre le opere e gli scrittori, grandi protagonisti saranno anche gli interpreti ospiti. Lella Costa, Laura Curino, Maria Paiato, Paola Bigatto, Rosario Lisma, Fausto Russo Alesi e molti altri ancora che daranno voce a parole indimenticabili o da scoprire, storie affascinanti, appassionati e da conoscere, accompagnati da musica dal vivo. Quest’anno, però, anche delle “new-entry”. Non ci saranno solo attori, lettori e musicisti, ma altre voci che rappresentano delle novità rispetto alla programmazione classica del festival. Ci sarà lo scrittore Andrea Vitali, nelle vesti del narratore dei suoi testi; lo storico Alessandro Barbero che terrà una conferenza-spettacolo sulla prima guerra mondiale e il conduttore radiofonico Marco Baldini che interverrà nella serata dedicata alla ludopatia, nella quale verrà letto il suo romanzo biografico. Oltre ai grandi, attenzione anche ai “junior”. Torna, infatti, l’immancabile rassegna dedicata ai più piccoli: Fiato ai Libri Junior. Giunta alla 6a edizione, propone una programmazione ricca di letture animate con musica dal vivo, con tecniche di magia e proiezioni e spettacoli con disegni dal vivo e ombre. Storie note come “Furbo, il signor volpe” di Roald Dahl, pluripremiate come “Jane, la volpe & io” di Fanny Brit e Isabelle Arsenault e testi originali come “Pam! Parole a matita” di Luna e Gnac Teatro, prenderanno vita grazie a lettori, attori, musicisti e compagnie teatrali. Tra gli interpreti, però, ci sarà anche uno degli autori e illustratori per l’infanzia più importanti d’Italia: Gek Tessaro, due volte vincitore del primo Andersen, un lieto ritorno al festival. PREMIO dedicato a Miriam In ogni edizione non mancano da parte del pubblico segni di riconoscimento e apprezzamento verso il Festival e gli interpreti. Pure questa volta, le proposte di FIATO AI LIBRI si preannunciano molto interessanti e affascinanti, capaci di incuriosire e di far innamorare il pubblico dell’arte delle parole e della musica. Quest’anno, un gruppo di amici di Fiato ai Libri ha pensato di assegnare un riconoscimento agli attori e alle compagnie, istituendo un premio a ricordo di Miriam, moglie del direttore artistico Giorgio Personelli, grande appassionata di libri e del festival, prematuramente scomparsa. A fine rassegna, durante la festa del Festival che si terrà a dicembre alla Libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate, verranno premiati gli attori o la compagnia che avranno realizzato e proposto il miglior spettacolo in cartellone. PROGRAMMAZIONE FIATO AI LIBRI – 22 appuntamenti 8 SETTEMBRE – 23 OTTOBRE Manzoni, Blixen, Turgenev, Arendt, Céline, Tondelli, Nèmirovsky, Böll, Morrison, Carrère, Vitali, Mazzucco. Questi sono solo alcuni dei grandi scrittori che hanno dato vita a opere significative della letteratura mondiale e nazionale, che caratterizzeranno questa edizione del Festival che si muoverà per comuni della provincia bergamasca che aderiscono ai sistemi bibliotecari di Seriate Laghi e della Bassa Bergamasca. Da Seriate a Treviglio, da Rogno a Telgate, da Trescore Balneario a Castel Rozzone: negli auditorium, le piazze e i cineteatri, fino a location suggestive come il parco della chiesetta Stella Maris di Sarnico e i castelli di Luzzana e Carobbio degli Angeli. Luoghi molto spaziosi per raccogliere il sempre crescente pubblico di Fiato ai Libri. Anche l’edizione scorsa, infatti, ha registrato numerose presenze: un totale di 3457 spettatori che hanno seguito i 17 appuntamenti in cartellone (203 di media). I grandi nomi non saranno solo quelli degli scrittori, ma anche degli interpreti, numerosi anche quest’anno. Nelle precedenti edizioni sono stati ospiti: Marco Baliani, Umberto Orsini e Giovanna Marini, Lucilla Giagnoni, Eugenio Allegri e Daniele di Bonaventura, Socìetas Raffaello Sanzio, Arianna Scommegna, Michela Cescon con Carlo Boccadoro, Antonio Ferrara, Giacomo Zito, Massimo Carlotto, Roberto Piumini, Guido Sgardoli… Quest’anno si inizia subito forte con un’attrice eccezionale: Lella Costa che, come due anni fa, inaugurerà FIATO AI LIBRI. Martedì 8 settembre alle 20,45 al Cineteatro Gavazzeni di Seriate proporrà “Il pranzo di Babette”, tratto dalla raccolta “Capricci del destino” di Karen Blixen (unica data a pagamento, 10 euro. *Aggiornamento al 1 settembre: biglietti esauriti*). Nelle tappe successive ci saranno altri ospiti di prestigio come Laura Curino, attrice e co-fondatrice del teatro di narrazione che torna al festival leggendo vari testi che hanno caratterizzato la sua infanzia (14 settembre, Costa di Mezzate); l’attrice, regista e drammaturga Paola Bigatto che porterà “La banalità del male” di Hannah Arendt (17 settembre, Treviglio); l’attore Fausto Russo Alesi, vincitore di numerosi riconoscimenti tra cui tre premi Ubu, che con Pia Lanciotti, alunna della scuola di Teatro di Giorgio Strehler e vincitrice di un premio Eleonora Duse, proporrà “Mumù”, tratto da “Mumù e altri racconti” di Turgenev (27 settembre, al castello Giovanelli di Luzzana); l’attrice Maria Paiato, vincitrice di numerosi riconoscimenti tra cui i due premi Ubu nel 2005 e 2006 e il premio Eleonora Duse nel 2009 che darà voce a “Amatissima” di Toni Morrison (2 ottobre, San Paolo d’Argon) e “La Porta” di Magda Szabò, insieme a Maria Perez Pilar Aspa, attrice e co-fondatrice della compagnia Atir di Milano (3 ottobre a Gorlago). Anche interpreti “inconsueti” per il festival, che nelle passate edizioni ci ha abituato soprattutto a attori e musicisti. Uno scrittore: Andrea Vitali, che per una sera lascerà da parte la penna, per vestire i panni del lettore dei propri testi, accompagnato dai Sulutumana (12 settembre, Sovere). Uno storico, il professor Alessandro Barbero che terrà una conferenza spettacolo dal titolo “Come scoppiano le guerre?”, riguardo la prima guerra mondiale, di cui ricorre il Centenario (24 settembre, Mornico al Serio). Un conduttore radiofonico: Marco Baldini che interverrà in occasione della lettura del suo libro autobiografico “Il Giocatore”, proposto da Aedopop, nella serata incentrata sulla dipendenza da gioco e che chiuderà il calendario del Festival (23 ottobre, Grassobbio). Ritorneranno voci importanti e amiche di Fiato ai Libri: Rosario Lisma con il bellissimo testo “Terra Matta” (10 settembre, Predore); gli attori della compagnia Atir di Milano come Mattia Fabris in “Autobahn” di Tondelli (19 settembre, Gorle), Fabrizio Pagella, Edoardo Ribatto e Luca Olivieri dell’associazione culturale Masca in Langa con “Opinioni di un clown” di Heinrich Böll (25 settembre, Scanzorosciate); Jacopo Maria Bicocchi e Gisella Szaniszlò con il romanzo di Emmanuel Carrère “Limonov” (26 settembre, Telgate); Sandra Zoccolan che con Alberto Salvi proporrà “Vita” di Melania Mazzucco (1 ottobre, Rogno) e da sola “L’arte della gioia” di Goliarda Sapienza (10, ottobre, Castel Rozzone). Saranno presenti anche attori e compagnie bergamasche: la compagnia Brincadera darà voce a “I piccoli maestri” di Luigi Meneghello (13 settembre, al castello degli Angeli di Carobbio degli Angeli. La serata sarà aperta da un buffet a cura della comunità protetta di Nembro, dell’azienda ospedaliera Bolognini di Seriate); Ferruccio Filipazzi con Elena Borsato, Miriam Gotti e Ilaria Pezzera daranno voce a “I promessi sposi” (18 settembre, Sarnico); MatèTetro proporrà “Suite francese” di Irene Némirovsky (9 ottobre, Villongo); Aedopop – ossia Giorgio Personelli alla voce e Pierangelo Frugnoli alla chitarra – con “Viaggio al termine della notte” di Céline insieme a Fabrizio Pagella (18 ottobre, Montello) e “L’ultima stagione da esordienti” con i partecipanti del laboratorio musicale dell’Itis “Maiorana” di Seriate (16 ottobre, Seriate). Dalla provincia di Milano, arriveranno Colpo d’Elfo con “Pimpì oselì” di Elena Gianini Belotti (8 ottobre, Costa Volpino) e Lello Cassinotti che leggerà “Le voci del mondo” di Robert Schneider accompagnato dall’Orchestra sinfonica “La nota in più” dell’Associazione Spazio Autismo di Bergamo (15 ottobre, Trescore Balneario). FIATO AI LIBRI JUNIOR – 8 appuntamenti 12 SETTEMBRE – 25 OTTOBRE Dal 12 settembre al 25 ottobre, 8 appuntamenti in auditorium, cortili e teatri per accogliere i numerosi “junior” che potranno assistere ad appassionati letture con musica e spettacoli con diverse tecniche che sapranno regalare momenti di poesia, fantasia, divertimento e magia. Tra gli ospiti, il grande autore e illustratore per l’infanzia Gek Tessaro, vincitore di due premi Andersen, che ritorna a Fiato ai Libri Junior. Aprirà il calendario la compagnia Eccentrici Dadarò che proporrà una lettura con tecniche magia e pantomima: “Storia di due parole in tasca”, ispirato a “La grande fabbrica delle parole” di Agnés De Lestrade (12 settembre, Costa di Mezzate. Dai 5 anni). Si continuerà con “Ortaggi all’arrembaggio”, una lettura animata con musica dal vivo insieme a Filodirame (19 settembre, Pedrengo. Dai 5 anni); Luna e Gnac Teatro, ossia Federica Molteni e Michele Eynard – sarà in scena “Moztri! Inno all’infanzia”, spettacolo con disegni dal vivo e ombre, ispirato a “Mostri” di Hoban e “L’inventore dei sogni” di McEwan (27 settembre, Montello. Dai 6 anni); Gek Tessaro proporrà uno spettacolo con disegni dal vivo, grazie all’uso della tecnica della lavagna luminosa, ispirato al suo libro “Io sono un ladro di bestiame felice” (3 ottobre, Casazza. Dai 6 anni); Aedopop canterà brani originali e suonerà musica dal vivo in “Furbo, il signor Volpe”, tratto dall’omonimo romanzo di Roald Dahl (10 ottobre, Cenate Sotto. Dai 5 anni); la pluripremiata graphic novel “Jane, la volpe & io” di Fanny Brit e Isabelle Arsenault, prenderà vita con musica e proiezioni grazie a Mare di Libri (10 ottobre, Telgate. Dagli 11 anni). Tornerà Luna e Gnac Teatro per “Pam! Parole a matita”, spettacolo con disegni dal vivo e ombre che omaggia Gianni Rodari e Bruno Munari e che ha girato tutta l’Italia e nel 2013 è stato insignito del Premio Maria Signorelli, targa d’argento della Presidenza della Repubblica (17 ottobre, Cenate Sopra. Dai 4 anni). Chiuderà la rassegna, la compagnia DelleAli con “Topodopotopo – una sonora storia del piffero”, una narrazione con musica dal vivo ispirata a “Topo dopo topo” di Bruno Tognoli (25 ottobre, Lovere. Dai 6 anni). Tutti gli appuntamenti di FIATO AI LIBRI avranno inizio alle 20,45. Gli appuntamenti di FIATO AI LIBRI JUNIOR inizieranno alle 16,30, tranne “Jane, la volpe & io” che si terrà alle 21. La lettura inaugurale di FIATO AI LIBRI martedì 8 settembre al Cineteatro Gavazzeni di Seriate sarà ad ingresso a pagamento (Costo biglietto: 10 euro. Biglietto in vendita il giorno stesso della lettura alla biglietteria del teatro che aprirà alle ore 19,00. Oppure in prevendita dal 24 agosto al 7 settembre alla libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate, via Italia 73. *Aggiornamento al 1 settembre: biglietti esauriti*). Tutte le altre date, anche di Fiato ai Libri Junior, saranno ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Anche quest’anno viene riproposta la Tessera Fedeltà: chi parteciperà a sei letture, e lo farà certificare con un timbro dal bibliotecario presente alla serata, potrà partecipare all’estrazione di 10 buoni da 100 euro in libri da scegliere e ritirare alla libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate. L’estrazione verrà effettuata a dicembre in occasione della Festa di Fiato ai Libri, che si svolgerà alla libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate (nella stessa data verrà conferito il premio dedicato a Miriam). Maggiori informazioni: http:// www.fiatoailibri.altervista.org/tesserafedelta.html

http://www.leggeretutti.net/site/a-barcellona-con-amareleggere/

Lascia un Commento