Food&Book, un successo la quinta edizione

Guarda il video (di Dario De Pascale)

 

Si è conclusa la quinta edizione di Food&Book, Festival del cibo e della cultura gastronomica, tenutosi a Montecatini dal 13 al 16 ottobre presso le Terme Tettuccio. Come ogni anno il Festival organizzato dall’Associazione Leggere Tutti è stato occasione di incontro del pubblico con scrittori e chef che hanno presentato libri in cui sia  presente  il tema gastronomico, con un ricchissimo programma di eventi a conferma del format originale sintetizzato dal claim: la cultura del cibo, il cibo nella cultura.

Tra gli scrittori ospiti di questa edizione, Carmine Abate, Filippo Nicosia, Fabio Genovesi, Roberto Riccardi, Gaetano Savatteri, Carmine Abate e Federico Moccia, che ha chiuso il programma letterario domenica con la presentazione del suo ultimo romanzo Tre volte te.  Altri illustri ospiti sono stati Aimo e Nadia, Oscar Farinetti, Andrea Berton. Grandi chef non solo attraverso le pagine dei loro libri ma anche con i loro piatti presentati durante le cene nei migliori hotel di Montecatini che hanno registrato il tutto esaurito. Così sabato 14 al Grand Hotel & La Pace la cena di gala a cura dei due  Stelle Michelin Alessandro Negrini e Fabio Pisani, del ristorante Il Luogo di Aimo e Nadia, mentre il giorno successivo si è tenuta la Cena della legalità con lo chef Filippo Cogliandro al Grand Hotel Croce di Malta. Lo chef calabrese è impegnato da anni contro la ‘ndrangheta, perché come ha sottolineato lui stesso “la sconfitta della criminalità in Calabria è il presupposto per lo sviluppo della regione”. Cogliandro al termine della Cena ha ‘duettato’ con un altro calabrese, lo scrittore Carmine Abate che ha letto alcune pagine del suo libro Il banchetto di nozze ed altri sapori.  Sold-out anche gli incontri ‘A Tavola con lo scrittore’ con la partecipazione di Fabio Genovesi e Roberto Riccardi che ha presentato La notte della rabbia.

Ma oltre a romanzi in cui il cibo è in qualche modo presente, tanti anche i saggi presentati durante le tre giornate, tra cui Rossini, la musica del cibo di Ketty Magni accompagnata da una performance di musiche e parole curata da Gino Manfredi, Mangiare con gli occhi di Mariella Carrossino e L’arte in cucina di Domenico Monteforte.

Continua anche la collaborazione con Slow Food: nella giornata del sabato, infatti, dopo la presentazione della nuova guida Slow Wine 2018, si è tenuta una imponente degustazione dei vini premiati da Slow Wine (oltre 1000 etichette per 500 produttori provenienti da tutte le regioni italiane), mentre domenica e lunedì è stata la volta del Mercato dei Presìdi Slow Food e dell’Alleanza dei Cuochi.

Anche altre iniziative hanno caratterizzato le giornate del Festival, come l’apertura straordinaria notturna con una visita guidata della mostra al MOCA ”Sguardi di versi – Da Catullo a Jovanotti passando per Dante Alighieri e Giorgio Gaber. L’evoluzione della poesia in venti secoli” con visita guidata al museo dall’assessore alla Cultura Bruno Ialuna; laboratori e spettacoli per bambini con Food&Book Junior.

Nel corso della cena di gala il direttore del Festival, Carlo Ottaviano, ha annunciato che la prossima edizione di Food&Book si terrà a Montecatini dal 13 al 15 ottobre del 2018 con una grande novità: Bruno Gambacorta, curatore della rubrica del Tg2 Eat Parade ha messo in programma la Festa per i 20 anni della trasmissione durante Food&Book, con la presenza dei tanti personaggi che negli anni sono stati ospiti della trasmissione.

 

Lascia un Commento