Gianni Verdoliva: ” Come anime scelte si ritrovano”

Gianni Verdoliva è un giornalista pubblicista e uno scrittore che ama i racconti di fantasmi e il paranormale. “Come anime scelte che si ritrovano” (Robin Edizioni, 2019) è la sua opera d’esordio, una raccolta di racconti impregnata di magia e di mistero, che narra di grandi amori destinati a durare oltre il tempo e lo spazio.

 

A cura di Antonella Quaglia

 

«Ci presenti la tua raccolta di racconti Come anime scelte che si ritrovano?».

Come anime scelte che si ritrovano è una raccolta di 20 racconti, 10 con protagonisti maschili e 10 con protagoniste femminili, che hanno come elementi caratterizzanti la magia, il mistero e l’amore. Personaggi ben ancorati nel mondo reale e diversi tra loro per età, situazioni e professioni ma accumunati da una spiccata sensibilità, entrano in contatto, attraverso dei viaggi o il ritrovamento di oggetti, con delle anime di trapassati. Déjà vu, reincarnazioni, spiriti, anime che chiedono giustizia e consolazione nelle vicende narrate in cui i protagonisti arrivano a offrire aiuto e a ricevere energie positive in uno scambio magico tra passato e presente. Come diceva Aristotele “L’amore è composto da un’unica anima che abita due corpi”; ed è il caso di queste anime separate dal tempo e dalle circostanze che, malgrado, tutto, arrivano a ricongiungersi.

 

 

«Nella tua opera d’esordio proponi venti racconti in cui il passato e il presente si intrecciano, e in cui vi è un ribaltamento delle classiche storie di fantasmi, riproposte qui in chiave romantica. Quali sono i motivi di questa particolare scelta, e qual è il messaggio che hai voluto veicolare attraverso la tua opera?».

In origine i racconti erano stati pensati come classiche storie di fantasmi. Poi ho deciso di dare un taglio diverso. Per me era importante dare un’impronta originale, peculiare a queste storie. Il mistero è in qualche modo controbilanciato dalla speranza e dal sentimento. I sentimenti, quelli autentici e profondi, resistono al tempo e alle circostanze avverse, al contrario di oggi dove, malgrado l’apparente facilità della tecnologia, le relazioni spesso sono effimere e false.

 

«Giusy, Claudia, Niccolò e Riccardo sono solo alcuni dei protagonisti dei tuoi racconti. Sono figure erranti alla scoperta della loro natura più intima, che incontrano, anzi ritrovano sul loro cammino anime affini alla propria. Qual è il personaggio che senti più vicino, in cui hai scoperto di aver riversato una parte importante di te? E qual è stato invece il più complesso da caratterizzare?».

Sicuramente Niccolò, il protagonista di “Carò Niccolò, ti dono questo cestello” è un personaggio che sento molto vicino a me e nella sua caratterizzazione infantile, quando viene descritto come il piccolo Nicolino, c’è una parte autobiografica. E, come Fabio, il protagonista di “Sotto il cielo stellato”, mi sono ritrovato a una festa di compleanno in campagna con persone poco affini a me e ho immaginato una storia in cui da tale situazione nascesse una vicenda cosi’ magica e romantica. Come Federico, il protagonista di “Pensavo mi avessi abbandonato” sono un viaggiatore solitario. Il personaggio di Assunta, forse, la protagonista de “Il carillon” con la sua storia complessa, forse è stato il più complesso da caratterizzare.

 

«Nella tua raccolta di racconti sono spesso presentati personaggi in cerca del silenzio e della solitudine necessari per ritrovare la parte più vera di sé stessi, l’essenza della vita. In un mondo così caotico e rumoroso, cosa può donarci il silenzio?».

Il silenzio per me è creatività, vita, pace. In latino silere è il rumore del grano che cresce. Proprio nel silenzio maturano le intuizioni e le idee. Il silenzio porta autenticità e ricchezza interiore ed è anche un modo per “ricaricare le batterie”.

 

«In Come anime scelte che si ritrovano si è immersi in atmosfere gotiche e surreali, tra vecchi monasteri, paesi abbandonati, ville di campagna e antiche dimore. Ci sono luoghi reali o letterari che hanno ispirato il tuo lavoro?».

In molti racconti mi sono ispirato a luoghi reali da me visitati. La campagna toscana, il Lago Trasimeno, le colline umbre, Urbino, Casertavecchia e altri borghi caratteristici e particolari che ho avuto la fortuna di visitare. Case d’epoca, vie, panorami, tramonti, crocicchi, ma anche sapori e sensazioni da me sentiti si sono riversati nelle pagine del libro. In altri casi i luoghi descritti sono frutto della mia immaginazione o hanno un’origine onirica.

 

«Come anime scelte che si ritrovano può essere ascritto ai generi del paranormal romance e del realismo magico. Quali sono le opere e gli autori che hanno influenzato il tuo percorso di scrittore?».

Sicuramente Maupassant ma anche Eraldo Baldini, e aggiungerei Giorgio Bassani per l’introspezione dei personaggi. Mi piacciono gli stili, le storie le ambientazioni di ognuno di questi scrittori. Ognuno di loro ma anche le tante storie di fantasmi che amo leggere mi ha influenzato positivamente.

 

«Che tipo di scrittore sei, o vorresti essere? Cosa significa per te scrivere, e raccontare storie?».

Sicuramente sono uno scrittore notturno. Raramente, molto raramente, scrivo di giorno. Sono anche un plotter. Prima di scrivere ho già in mente lo scheletro, lo schema delle storie che ho in mente. Quando il flusso creativo arriva, allora è come mettere il lievito giusto a un impasto già pronto. Scrivere mi piace e mi appassiona, profondamente. Dare campo libero alla creatività, modellarla e fare in modo che prenda forma mi permette di vivere emozioni fortissime e impagabili.

 

Titolo: Come anime scelte che si ritrovano

Autore: Gianni Verdoliva

Genere: Raccolta di racconti

Casa Editrice: Robin Edizioni

Collana: Robin&sons

Pagine: 168

Prezzo: 12,00

Codice ISBN: 978-88-7274-379-9

 

 

Contatti

https://gianniverdolivascrittore.it/

http://www.robinedizioni.it/

https://www.lafeltrinelli.it/libri/gianni-verdoliva/come-anime-scelte-che-si/9788872743799

https://www.amazon.it/Come-anime-scelte-che-ritrovano/dp/8872743796

https://www.ibs.it/come-anime-scelte-che-si-libro-gianni-verdoliva/e/9788872743799

 

 

 

Lascia un Commento