“Giropoetando” nel web. “Bolero” di Maurizio Donte

Le poesie di questa Rubrica sono, come sempre, selezionate dalla nostra collaboratrice Fiorella Cappelli (fiorellacomunicazioni@yahoo.it).

La poesia di oggi è di Maurizio Donte, si intitola Bolero.

Bolero

Vaga sulle onde un fremere d’incanto,
mentre trema la luce della Luna
e alzo nel vento a te un notturno canto
che flebile s’inizia sotto il cielo;
con arte io vengo a te, mia sola amata,
tu danzi come fossi una sirena
nel mare dell’estate che è passata.
Mi ricordo il motivo della danza
ed il tuo passo al muoversi del suono,
lento Bolero, dentro la risacca,
in languide movenze d’abbandono.

Maurizio Donte

Lascia un Commento