“Giropoetando nel web”. “Ché lui morir non vuole” di Maurizio Donte

Le poesie sono, come sempre, selezionate dalla nostra collaboratrice Fiorella Cappelli (che potete contattare via email a fiorellacomunicazioni@yahoo.it, sito www.fiocarella.blogspot.itwww.fiorellacappelli.weebly.com).

La poesia di oggi è di Maurizio Donte.

Alle donne, che la vostra festa sia tale tutto l’anno, e che cessi il vostro martirio una volta per tutte

 

Ché lui morir non vuole

 

ABBA ABBA CDE DEC

 

Scivola senza suono sul selciato,

di sasso in sasso un raggio della Luna,

e nel silenzio attorno si raduna

la tua memoria, amor che ho sempre amato.

 

E dentro il cuor s’esamina lo stato

presente e nella mente il mal s’aduna,

perché altre amai, ma come te nessuna:

a tal condanna mi ridusse il fato.

 

Pure sorgesti allora come il sole

all’alba, illuminando i prati in fiore:

su limpide sorgenti ed in campagna,

 

vedo i segni lasciati dall’amore,

che dal cielo alla ripida montagna

mi viene a dir che lui morir non vuole.

 

Maurizio Donte

Lascia un Commento