Giropoetando nel web. “Controvento”, Sonetto caudato di Pasquale Vulcano

Giropoetando nel web” a cura di Fiorella Cappelli. Questa settimana il tema scelto per la sezione L’angolo della Poesia è “”Giropoetando nel web”: l’idea è quella di girovagare in rete alla ricerca di poesie inedite di giovani poeti.
Le poesie saranno, come sempre, selezionate dalla nostra collaboratrice Fiorella Cappelli (che potete contattare via email a fiorellacomunicazioni@yahoo.it, sito www.fiocarella.blogspot.itwww.fiorellacappelli.weebly.com.

La poesia di oggi è di Pasquale Vulcano.

 

Controvento (Sonetto caudato)

Fermo nel vuoto sono del rimpianto,

ma nulla chiedo con le labbra mute

e nulla voglio;vado senza pianto

controvento, cercando le perdute

 

voglie di libertà!  Richiamo il canto

nei miei pensieri e seguo quelle astute

trame che fanno ritrovar l’incanto,

le melodie delle giornate avute,

 

sfidando l’onda e la corrente avversa

senza timore, alzando la mia testa

con le vele spiegate sopra i flutti

 

aspri di questo mare!  Vita persa

prima in balìa dei venti, cerco tutti

gli approdi buoni, dopo la tempesta.

 

Ritroverò la festa

nel ciel volando senza alcun tormento

con te che sciogli i bei capelli al vento!

 

Pasquale Vulcano – Rossano (Cosenza)

Lascia un Commento