“Giropoetando” nel web. “Donna”, sonetto caudato di Pasquale Vulcano

Le poesie sono, come sempre, selezionate dalla nostra collaboratrice Fiorella Cappelli (che potete contattare via email a fiorellacomunicazioni@yahoo.it, sito www.fiocarella.blogspot.itwww.fiorellacappelli.weebly.com).

Questo sonetto caudato di Pasquale Vulcano è dedicato alle donne.

Donna      (sonetto caudato)

Dell’uomo,donna,sei il completamento,

del cuore suo,l’immenso,dolce canto,

con quei capelli lunghi sciolti al vento

ed il sinuoso corpo,grande vanto.

 

Le meraviglie in te del firmamento,

la luna a te s’inchina per l’incanto

degli occhi tuoi splendenti ed un portento

sono i tuoi baci per chi ti è daccanto.

 

Sei lieve sogno pieno d’armonia,

quell’eco della voce che risuona

il bene che tu porti dell’amore.

 

Per te si placa sempre ogni dolore

e il cielo nuvoloso più non tuona,

ogni amarezza in core fugge via!

 

Tu sei la nostalgia

del tempo andato,il sole che risplende

e mai vacilla l’uomo che ciò intende!

 

Pasquale Vulcano

Lascia un Commento