“Giropoetando nel web”. “La felicità” di Luciano Gentiletti

“Giropoetando nel web” a cura di Fiorella Cappelli: l’idea è quella di girovagare in rete alla ricerca di poesie inedite di giovani poeti. Le poesie saranno, come sempre, selezionate dalla nostra collaboratrice Fiorella Cappelli (che potete contattare via email a fiorellacomunicazioni@yahoo.it, sito www.fiocarella.blogspot.itwww.fiorellacappelli.weebly.com).

Il tema di questa settimana sarà, in linea con ” Libri Come, la festa del libro e della lettura a Roma che si terrà all’Auditorium Parco della Musica dal 15 al 18 Marzo, quello della “Felicità”.

La poesia di oggi è di Luciano Gentiletti.

La felicità

di Luciano Gentiletti

 

Me sò inzognato, propio l’artra notte,

de chiacchierà co la Felicità.

Je stavo a rinfaccià che lei ce fotte…

ch’è ‘n’ illusione pe st’umanità.

 

Je stavo a dì: -Ma chi t’agguanta… dai…

nun c’è ‘n omo c’ha vinto ‘sta partita.

Sei come l’acqua, nun s’acchiappa mai:

strigni li pugni e quella è già sparita. -

 

- Te vojo dì ‘na cosa, – m’arispose,

- l’omo nun vò capì… nemmanco sente,

me cerca ne li posti o ne le cose,

me mischia co li miti de la gente.

 

C’è chi cerca lontano… e sto vicino,

chi me se vò comprà co li mijoni,

chi penza de trovamme ner casino

oppuro tra li riti e li sermoni.

 

E l’omo me rincore… ce s’affanna…

ficcannose sortanto ne li guai.

Ma nun serve che lotta e ce s’addanna,

si poi me cerca fori… e drento mai! -

Luciano Gentiletti

 

giugno 2009

Lascia un Commento