“Giropoetando” nel web. “Mi sento donna” di Michela Zanarella

Poesia scelta da Fiorella Cappelli, nostra collaboratrice

 

Mi sento donna
nello stesso modo
in cui la terra si espone alla luce.
Anche un papavero è madre
come me si consola nel sole
e sa arrossire mentre il cielo parla d’amore.
È un colloquio che inizia dal grembo
dell’alba
e che prosegue tra le caviglie
mentre respiro l’anima di una corolla:
hanno voce identica i petali
ed i miei passi lievi sull’erba.

Lascia un Commento