“Giropoetando” nel web. “Nata l’otto Marzo” di Marisa Cossu

Le poesie sono, come sempre, selezionate dalla nostra collaboratrice Fiorella Cappelli (che potete contattare via email a fiorellacomunicazioni@yahoo.it, sito www.fiocarella.blogspot.itwww.fiorellacappelli.weebly.com).

La poesia di oggi, in metrica, è di Marisa Cossu ed è dedicata alle Donne.

Nata l’otto Marzo

 

Sono nata in un giorno impegnativo,

tutti me lo ricordano ogni anno,

ma ho deciso che questo compleanno,

un po’ per scherzo un po’ per il motivo

 

dell’età mia che avanza già in volata

(e non si volta indietro a rimirare

quante parti ho dovuto recitare

nel divenire quella che son stata),

 

vorrei questo mio giorno dedicare

a quelle donne meno fortunate,

deluse, offese, sole e maltrattate,

che devono il rispetto mendicare.

 

Ma non amo mimose e gesti vani,

non portarmi dei fiori ma l’affetto,

non venire col solito pacchetto.

Voglio pensare ai miei giorni lontani,

 

a quella che son stata nel bel viaggio

dove su te contavo e ti affidavo

il mio animo libero e sognavo

d’esserti sempre accanto con coraggio:

 

a volte dolce, amara, affaticata,

altre decisa e forte; in un baleno

donna, madre, amica nel sereno

da te voluto per la donna amata.

 

A quelle donne che mi porto in petto

penso con nostalgia del tempo andato,

a te penso, che per la vita ho amato

e riamerei pur se in modo imperfetto.

 

Marisa Cossu

Lascia un Commento