Giropoetando nel web. Poesia di Silvana Stremiz

Giropoetando nel web” a cura di Fiorella Cappelli. Questa settimana il tema scelto per la sezione L’angolo della Poesia è “Giropoetando nel web”: l’idea è quella di girovagare in rete alla ricerca di poesie inedite di giovani poeti. Le poesie saranno, come sempre, selezionate dalla nostra collaboratrice Fiorella Cappelli (che potete contattare via email a fiorellacomunicazioni@yahoo.it, sito www.fiocarella.blogspot.itwww.fiorellacappelli.weebly.com.

La poesia di oggi è di Silvana Stremiz.

Udine

 

Tiepolo osserva

dal Palazzo Patriarcale

il dolce respiro di Udine assopita,

mentre il Castello maestoso sorveglia

i giochi allegri delle Ninfe Undine .

 

Piazza San Giacomo

saluta il primo sole,

riflessi dorati abbracciano

l’acqua della sua fontana,

e dall’alto della maestosa colonna

sorride la Madonna

con in braccio il suo Bambino.

 

Udine: madre di storie e leggende

che stringe al petto sogni e speranze,

cuore che pulsa di musica e poesia

dove l’aria è piacevole

generosa la terra

erede di un tempo più antico del nostro

un mondo a parte, una stella rara

pulsante di vita

seduta maestosa

tra il monte e il mare.

 

Silvana Stremiz© (Udine)

Lascia un Commento