“Giropoetando nel web”. Sonetto di Maurizio Donte

“Giropoetando nel web” a cura di Fiorella Cappelli: l’idea è quella di girovagare in rete alla ricerca di poesie inedite di giovani poeti. Le poesie saranno, come sempre, selezionate dalla nostra collaboratrice Fiorella Cappelli (che potete contattare via email a fiorellacomunicazioni@yahoo.it, sito www.fiocarella.blogspot.itwww.fiorellacappelli.weebly.com.

La poesia di oggi è un Sonetto di Maurizio Donte.

 

Sonetto ABBA ABBA BCB CBC

 

Non raccolsi d’amor l’ultimo vento,

né sollevai la vela che s’inclina,

nel tempo che alla sera mi avvicina

a rive ignote, oltre il sentimento.

 

E corre in aria, alto, quel che sento;

e mi ferisce sai, sapermi spina,

ché non volendo mai, ti fui rovina:

scintilla d’un incendio che s’è spento.

 

E batte il cuore ancora, stamattina,

e penso che l’amore è una condanna,

un nemico che tutti ci assassina,

 

un sentire per cui ognun si danna,

un’onda che separa e riavvicina:

un’ombra inquieta che la luce inganna.

 

Maurizio Donte 11 gennaio 2018

Lascia un Commento