I dannati del pedale: Ediciclo celebra i 100 giri del Giro d’Italia

Nel 2017 il Giro d’Italia compie 100 giri; il 14 febbraio ricorre l’anniversario della morte di Marco Pantani.

Ediciclo celebra il ciclismo con il volume I dannati del pedale di Paolo Vilberti. In questo libro non si raccontano solo le epopee e i drammi di Coppi e di Pantani, ma anche le follie amorose di Anquetil, le astinenze sessuali di Adorni, i drammi di Fignon e di Gaul, le tragedie di Bobet e di Simpson, degli spagnoli Ocana e Jimenez; e ancora il mistero di Baldini, le esagerazioni di Binda, gli stratagemmi di Guerra, le iniezioni di Defilippis, il falso doping di Merckx, le stravaganze della maglia nera Zanoni, l’eclettismo di Girardengo, la pertinacia di Bartali, la sfrontatezza dell’ultimo dei grandissimi, Hinault. E l’impareggiabile filosofia di Martini o le disavventure fisiologiche in corsa dell’attuale ct Davide Cassani. Ciclisti folli, romantici, coraggiosi, inquieti. Ciclisti che si pongono domande e obiettivi, animati da una passione che a volte sconfina nell’ossessione. Eroi dannati del pedale che hanno reso il ciclismo uno sport unico perché totale, esagerato, straordinariamente emotivo.

L’autore, Paolo Viberti, torinese, classe 1956, 35 anni a Tuttosport, un palmares visivo ed emotivo di nove Olimpiadi, 30 Giri d’Italia, 17 Tour de France, innumerevoli Mondiali o Europei di ciclismo, basket, sci, fondo, slittino, baseball… Innamorato della bici, ha scalato da solo tutte le vette di Giro e Tour. Ha scritto quattro libri per la Sei: L’Ultimo Avversario, Coppi Segreto, Storia delle Olimpiadi e Storia delle Olimpiadi invernali; quindi un romanzo psicologico dal titolo L’inconscio di Coppi, per Bradipolibri.

Lascia un Commento