Il Desiderio è il tema principale del Festival Taobuk

Dal 21 al 25 giugno a Taormina si terrà l’ International Book Festival, ideato e diretto da Antonella Ferrara: cinque giorni dove la letteratura incontra il cinema, l’arte, l’attualità e la memoria, passando per la musica e la grande cucina. Tra gli altri ospiti internazionali del festival: JHUMPA LAHIRI, IAN McEWAN, JOSTEIN GAARDER, DONALD SASSOON, IAN THOMSON, YVES MÉNY, ANASTASIYA PETRYSHAK E NINO SURGULADZE.
Il desiderio sarà il tema della nona edizione di Taobuk. Desiderare è da sempre stimolo e motivazione del cammino umano, individuale e collettivo: le infinite sfaccettature del desiderio nella voce di filosofi, artisti e letterati saranno affrontati dal festival letterario internazionale di Taormina. Cos’è il desiderio se non la spinta propulsiva a realizzare ciò che siamo e vogliamo, e dunque la componente fondamentale della storia individuale e di quella universale? Oltre l’istinto, oltre il bisogno: lì ha stanza il desiderio, impulso non riducibile alle leggi fisiologiche. Perché desiderare è sentimento, emozione, capacità di sognare, da sempre sprone e motivazione del cammino umano. È anelito che mette le ali alla volontà, fiamma che accende più della ragione, è ricerca della felicità che ha nell’appagamento del piacere la ricompensa. La letteratura stessa nasce dal desiderio di narrare e lasciarsi affascinare da una storia.
D’altra parte, sembra profilarsi all’orizzonte una nuova forma di schiavitù: l’uomo senza sogni né passioni, e perciò senza desideri, condannato a conseguire un godimento schiacciato sul consumo compulsivo e perennemente insoddisfatto. Ma si può davvero rinunciare al desiderio senza rinunciare ad essere uomini?
Sabato 22 giugno, dal Teatro Antico di Taormina, la grande serata di gala con letteratura, cinema e musica. Trasmessa su Rai 3 il 13 luglio in seconda serata

Lascia un Commento