Il film mai prodotto di Salvador Dalí e dei Fratelli Marx diventa romanzo a fumetti

Nel 1936 Salvador Dalí e Harpo Marx si incontrano per la prima volta a Parigi, diventando buoni amici e avviando un lungo rapporto epistolare. Dalí decide di spedire ad Harpo – grande ammiratore del dipinto “La Persistenza della Memoria” – un’arpa, avvolta nel cellophane e con cucchiai al posto delle meccaniche, filo spinato come corde. Harpo risponde con una foto, nella quale è intento a suonare l’arpa con delle bende sulle mani.
Nel 1937, Dalí visita la California per dipingere Harpo, che lo accoglie in modo a dir poco singolare: nel giardino di casa, con addosso una corona di rose e null’altro. Durante questa visita all’amico – che con i fratelli Chico e Groucho stava lavorando a “Un Giorno alle Corse” – Dalí decide di scrivere la sceneggiatura di “Giraffes on Horseback Salad”.
Tutto riguardo l’opera era a dir poco bizzarro ma Dalí non esitò a contattare la Metro Goldwyn Mayer per proporre la sua sceneggiatura, con i Fratelli Marx come attori. La sua visione fu presto giudicata dalla MGM non adatta alle riprese; d’altra parte come filmare una locomotiva che silenziosa entra in una stanza e si stende a riposare? “Giraffes on Horseback Salad” fu così etichettata come imprevisto storico, l’ennesima affascinante sceneggiatura che al pubblico non sarà mai concesso apprezzare.
Josh Frank è scrittore, compositore, produttore e regista; colpito da “Giraffes on Horseback Salad” dopo averne visto il titolo citato in diversi elenchi online di “Migliori Film Non Prodotti”, spiega, “Ho iniziato a fantasticare sulla possibilità di diventare l’uomo che ha prodotto un ‘nuovo’ film dei Fratelli Marx – anche se sotto forma di romanzo a fumetti – per la prossima generazione.” Così, Frank, ha speso gli ultimi cinque anni a trasformare l’idea di Dalí in un romanzo a fumetti, determinato a svelare la bizzarra storia di un progetto ritenuto per tanti anni spacciato.
Il progetto ha ottenuto la licenza dalla Marx Brothers Inc. – il primo libro ad ottenerla – ed ha richiesto l’intervento e la collaborazione di un team di professionisti. Per i dialoghi e le caratterizzazioni sono stati coinvolti l’attore e comico Tim Heidecker insieme a Noah Diamond – che ha ricreato l’opera “I’ll Say She Is” dei Fratelli Marx – il quale “Ha avuto la sensibilità di capire in modo particolare Groucho e quello che avrebbe o non avrebbe detto” ha spiegato Frank.
Per le allucinatorie illustrazioni e le immagini surrealiste Frank ha incaricato l’illustratrice spagnola Manuela Pertega, e poi, per la colonna sonora, il musicista Jazz di base in Giappone Quin Arbeitman. Non soltanto graphic novel, il libro contiene anche le copie delle pagine che Dalí propose in origine alla MGM, finali alternativi, estratti e bozzetti dal suo taccuino.
Bill Marx – figlio di Harpo Marx – si dice molto soddisfatto dell’adattamento di Josh Frank e Tim Heidecker, anche se ancora si chiede come sarebbero andate le cose se il film si fosse fatto e spiega, “I Fratelli Marx interagivano in maniera surreale con il mondo reale. Non si approcciavano ad un mondo surreale. Ma il libro è straordinario, specialmente se si è fan dei Fratelli Marx, Dalí, del Surrealismo; o se si è fatti di acidi”
“Giraffes on Horseback Salad” è disponibile per l’acquisto in formato Kindle e copertina rigida su amazon.it, da Aprile sarà disponibile per il download la colonna sonora di Quin Arbeitman.
di M. Beatrice Rizzo

Lascia un Commento