Il musulmano e l’agnostico

di Loredana Simonetti

Tariq Ramadan è tra gli intellettuali più influenti dell’Islam Occidentale e si offre a Riccardo Mazzeo in un difficile ma ben disposto dialogo sui problemi sorti relativamente all’islamofobia dopo la tragedia delle torri gemelle dell’11 settembre 2001. Il libro dal titolo “Il musulmano e l’agnostico” è una lunga intervista in cui si crea l’occasione di un confronto e di un arricchimento reciproco.

E’ un dialogo intelligente tra Tariq Ramadan, filosofo e profondo conoscitore delle religioni, e Riccardo Mazzeo, cattolico agnostico che osserva la religione occidentale con occhio critico.

“Lo studio della storia mette in evidenza l’esistenza di una quantità di drammi, d’infelicità compiuti dall’uomo senza Dio. […] L’idea che l’uomo possa bastare a se stesso grazie alla sua ragione è irragionevole, è un appello alla ragione irrazionale.”, afferma Ramadan.

“Io, che sono di formazione cattolica, ma agnostico, non ritengo che gli esseri umani possano fare a meno di credere in una qualche forma di vita dopo la morte, e sono felice che molte persone credano in Dio, in  Allah, o nella reincarnazione, perché un pensiero del genere può consolarle.”, replica Mazzeo.

I temi trattati nel libro sono molteplici e di grande attualità; inevitabile quello della violenza e le ragioni che la scatenano, quello della politica mondiale che in taluni casi sostiene ancora regimi dittatoriali, e il più doloroso, quello della tragedia della migrazione e delle reazioni dei paesi industrializzati, che chiudono le frontiere. Soprattutto il fenomeno delle migrazioni viene trattato con grande partecipazione dagli autori, sottolineando come uomini e donne che lasciano la propria terra cercando di difendere la propria dignità, vengano lasciati morire o criminalizzati.

Il libro, frutto di una conversazione tra Ramadan e Mazzeo nel 2016, è come lo definisce lo stesso Ramadan, “un atto di resistenza all’arroganza e all’inebetimento del mondo contemporaneo.”

Tariq Ramadan e Riccardo Mazzeo

Il musulmano e l’agnostico

Erickson, 2017

pp.160, Euro 10,00

 

Lascia un Commento