Isabella Grandesso vince il Campania Felix 2019

La manifestazione, giunta alla III Edizione, ha coinvolto più di 1000 studenti di oltre 20 scuole della Campania che hanno animato per tre giorni, da Mercoledì 15 a Venerdì 17 Maggio, tra incontri con gli autori, borse di studio, laboratori didattici, musica, teatro e spettacolo i locali del Seminario Vescovile di Nola.

Sono stati loro a decretare, con una votazione durante l’ultima serata che si è svolta nel cortile della storica struttura, il successo di “Phil nel paese dell’improbabile” di Isabella Grandesso, migliore opera inedita di narrativa per ragazzi, la cui autrice ha avuto modo di firmare un contratto con la Medusa Editrice per la pubblicazione del libro e la distribuzione nel circuito scolastico su scala nazionale.

In finale anche Loredana Teti, giunta al secondo posto con la sua opera “Le favole della nonna” selezionata dal comitato scientifico del Festival.

L’evento, promosso dalla Fondazione “Premio Cimitile” e dall’associazione “Obiettivo Terzo Millennio”, unico nel suo genere in Campania, ha aperto i battenti mercoledì 15 Maggio con i saluti  del Vescovo di Nola, S.E. Mons. Francesco Marino e con la premiazione della borsa di studio “Lettura e scrittura creativa, la fiaba più bella, il racconto più bello”, rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado della Regione Campania con l’obiettivo di avvicinare bambini, ragazzi e giovani alla lettura e alla scrittura.

Premiati i vincitori con le relative borse di studio in buoni di acquisto libri messi a disposizione dalla Fondazione Premio Cimitile. Ad aggiudicarsi la borsa di studio per le scuole secondarie di II grado, Gerardo Villari, dell’Istituto “Pomponio Leto” di Teggiano (SA); per le scuole secondarie di I grado, Carolina Maria Ammendola, dell’Istituto “Ammendola – De Amicis” di San Giuseppe Vesuviano; per le scuole primarie Maria Gasparro, I.C.S. “Beethowen” di Casaluce (CE).

A condurre le serate di apertura e chiusura il giornalista del “Roma” Paolo Sergio e l’attrice e modella Noemi Cognigni.

Nel corso della tre giorni i ragazzi hanno avuto modo di confrontarsi con autori quali Sara Rattaro che ha presentato il suo ultimo lavoro “Sentirai parlare di me. Vita e avventura della prima reporter della storia” (Mondadori), Gennaro Di Biase con “Lo Sbarco” (Guida editori) e Maria Rosaria Selo con “Le due lune” (Guida Editori) intervistata dalla giornalista de “Il Mattino” Carmela Maietta.

Non sono mancati momenti di spettacolo con le esibizioni, sul palco, degli studenti e l’esibizione di artisti della Gidiesse – Music School & Studio Recording di Napoli: Flora Donzelli e Marthy.

Il Festival voluto e curato da Felice Napolitano, socio di Obiettivo Terzo Millennio e Presidente della Fondazione Premio Cimitile, Istituto di Alta Cultura della Regione Campania, che organizza la rassegna letteraria nazionale “Premio Cimitile”, si pone come obiettivo la promozione e lo sviluppo del piacere della lettura, con l’intento di riavvicinare i giovani studenti e la gente comune al libro e alla letteratura. Ma anche la promozione culturale, la conoscenza e la valorizzazione delle bellezze artistiche e paesaggistiche del territorio.

L’iniziativa, vanta autorevoli patrocini: Regione Campania, Città Metropolitana di Napoli, Curia Vescovile della Diocesi di Nola.

Lascia un Commento