La Biblioteca Aldo Manuzio di Bassiano candidata al concorso “Innovazione e qualità urbana 2015”

La Biblioteca Aldo Manuzio di Bassiano è stata selezionata per partecipare al concorso “Innovazione e qualità urbana 2015” .

La sua sede della Biblioteca nasce dal progetto di rigenerazione di un’area attorno alle antiche mura castellane del paese, realizzate dalla famiglia Caetani tra il XlII e il XIV secolo.

In realtà, tra il 1920 e il 1940, viene realizzato il fabbricato che oggi ospita in parte la nuova biblioteca, originariamente utilizzato come magazzino, deposito del grano e cantina.

Il fabbricato e l’area esterna adiacente alle mura, fino a poco tempo fa, versavano in un grave stato di degrado e abbandono e solo dopo alcuni sopralluoghi, preliminari alla progettazione della biblioteca, si è riusciti ad individuare la sagoma dell’antica torre ed una vecchia scalinata, in parte celati da un intervento di ristrutturazione relativamente recente.

L’attenta opera di restauro delle preesistenze è stata alla base della progettazione dei nuovi spazi che comprendono, oltre alla sala centrale, anche due sale di lettura ai piani superiori.

Qui tutte le informazioni e la possibilità di votare.

Lascia un Commento