La Biblioteca Nazionale Austriaca è la biblioteca barocca più grande d’Europa

All’interno del complesso della Hofburg di Vienna, troviamo la biblioteca barocca più grande d’Europa: la Biblioteca Nazionale Austriaca (Österreichische Nationalbibliothek, ÖNB).
Fondata dagli Asburgo a metà del XV secolo come biblioteca privata di corte, oggi è la biblioteca più ricca di tutta l’Austria. Arriva a contare oltre 7,5 milioni di pezzi unici fra libri (che da soli contano quasi 4 milioni di pezzi) e testi in lingua tedesca, boema, francese, italiana, latina e greca, carte geografiche, partiture musicali, papiri e due globi di fattura veneziana rappresentanti rispettivamente il globo terrestre e quello celeste.
Inoltre la Biblioteca Nazionale conserva gelosamente una copia della Bibbia di Gutenberg, di cui esistono solo 49 copie i tutto il mondo, e la Tabula Peutingeriana, una mappa militare dell’Impero Romano risalente al XIII secolo, le cui uniche due riproduzioni sono conservate a Parigi e Pola.
L’enorme importanza culturale e storica dei contenuti di questa sala è rappresentata, inoltre, dalla presenza di una collezione privata di oltre 15.000 libri del principe Eugenio di Savoia ed una di manoscritti della Riforma di Martin Lutero.
Solo nel 1920 la biblioteca assume il nome di Biblioteca Nazionale, abbandonando la precedente denominazione di Biblioteca Imperiale.
Aperto alle visite del pubblico troviamo il “Salone di Gala” o la “Sala Magnifica” (Prunksaal), uno dei saloni più belli al mondo. Costruito nella prima metà del 1700 per volere dell’imperatore Carlo VI d’Asburgo sul progetto dell’architetto di corte Johann Bernhard Fischer von Erlach, presenta un’imponente cupola affrescata dal pittore Daniel Gran ed una navata centrale lunga quasi 80 metri contenente oltre 200.000 volumi. L’intero salone è decorato da scaffalature in legno, statue e busti rappresentanti nobili degli Asburgo, imperatori del Sacro Romano Impero e personaggi della storia austriaca ed i due globi veneziani.
Testo e foto Andrea Agati
 

https://www.facebook.com/nationalbibliothek/

https://www.facebook.com/prunksaal/

Lascia un Commento