Largo ai sognatori con Microeditoria

Dall’8 al 10 novembre torna a Chiari, per la sua diciassettesima edizione, la manifestazione dedicata all’editoria indipendente quest’anno dedicata alla Luna con tre giorni di incontri, ospiti e letture. Una vetrina unica per i microeditori che arrivano da tutta Italia.
Nella splendida cornice storica di Villa Mazzotti torna la rassegna dedicata all’editoria indipendente che quest’anno sbarca sulla Luna, tema centrale della manifestazione proprio nel cinquantesimo anno del primo passo dell’uomo sul nostro satellite. Per tre giorni a novembre, 80 piccoli editori, insieme a grandi personalità del mondo contemporaneo, ci mostreranno ancora una volta che “se possiamo sognarlo, possiamo farlo!”
“Diciassette anni di Microeditoria sono un bel traguardo – spiega Daniela Mena, direttrice artistica della Rassegna – sono cambiate tante proposte che un tempo non avevamo nemmeno immaginato (penso agli approfondimenti sulla Cultura Digitale per seguire l’evoluzione della comunicazione o ai laboratori formativi sui Mestieri del Libro). Abbiamo cercato di rinnovarci ogni anno: basti pensare che da 40 editori nel 2003 in poco tempo siamo più che raddoppiati, resistendo anche ad anni di crisi profonda. E non solo. Anche il termine “microeditoria”, che oggi identifica non solo i piccolissimi editori ma anche buona parte dell’editoria indipendente, è partito da qui”.

GLI OSPITI DELL’EDIZIONE 2019
Tanti gli ospiti attesi a Chiari nei tre giorni della Rassegna. Ci sarà Marino Bartoletti, giornalista e scrittore del libro per bambini La squadra dei sogni. il cuore sul prato insieme a Massimo De Paoli, storico allenatore, tra gli altri anche di Andrea Pirlo, delle giovanili del Brescia Calcio; Antonio Caprarica, mezzobusto tra i più conosciuti e per una vita inviato Rai in giro per il mondo, e Gian Antonio Stella, editorialista del Corriere della Sera (autore con Sergio Rizzo de La Casta il libro di maggior successo nel 2007) per il suo nuovo libro sulle potenzialità che si sviluppano con la disabilità. C’è molta attesa per l’incontro con Luisa Corna e Annalisa Minetti (insieme al Coro di Novara) per presentare il libro Tofu e la magia dell’arcobaleno, ma anche per l’ultimo lavoro di Carlo Gabardini, attore, comico, scrittore e conduttore radiofonico italiano a Chiari con Churchill il vizio della democrazia. Si riderà, e anche tanto, con Paolo Hendel e il suo la giovinezza è sopravvalutata – manifesto per una vecchiaia felice. Alessandro Zaccuri ci accompagna in una preziosa riflessione intorno ai nomi – «parole inspiegabili, resistenti ai significati» – e soprattutto intorno a uno di essi, il più ricco di mistero: Maria. Massimo Coppola invece, autore televisivo, editore, regista, sceneggiatore, conduttore televisivo sarà intervistato da Anna Giunchi domenica alle ore 16 a partire dal suo libro “Un Piccolo buio”. A Moni Ovadia con il suo Canto di un ebreo errante, il compito di chiudere la diciassettesima Rassegna della Microeditoria, domenica alle 18,30.

Lascia un Commento