Si spegne l’albero che ha ispirato Il Lorax del Dr. Seuss

Il cipresso di Monterey che si dice abbia ispirato “Il Lorax” di Theodore Geisel – o meglio, Dr. Seuss – è spirato questo 13 Giugno. “Abbiamo avuto un inverno parecchio bagnato, può essere questo ad aver colpito l’albero” ha dichiarato Tim Graham, rappresentante del San Diego Park and Recreation Department. L’arboricoltore che ha esaminato il cipresso ha dichiarato che il cipresso di La Jolla, California, fosse vecchio di almeno un secolo.
Non stupisce che Geisel vi fosse tanto affezionato, sono alberi meravigliosi con i loro potenziali quindici metri d’altezza ed un intenso profumo di limone. Dr. Seuss visse a La Jolla – piccola comunità costiera nella vicinanze di San Diego – per quarantatré anni, e vi morì nel 1991. La sua casa, che dominava dall’alto la costa, si trovava proprio sopra all’Ellen Browning Scripps Park, un tempo casa del magnifico albero, ma per quanto la storia che Geisel abbia tratto ispirazione proprio da quel cipresso sia diventata un po’ una diceria di paese è innegabile la somiglianza tra il cipresso di Monterey di La Jolla e gli alberi da lui illustrati in Il Lorax.
La città di San Diego sta studiando quale sia la soluzione più adatta a commemorare questo cipresso tanto caro alla comunità, l’idea è quella di riutilizzare il legno dei rami e di conservare il tronco. I resti del cipresso centenario di La Jolla sono stati raccolti il giorno seguente la sua caduta, ma il fusto per ora rimane nella sua posizione originale.

di M. Beatrice Rizzo

Lascia un Commento