Mondo Macchina e Mondo Vivente, Omaggio a Leonardo. Gli incontri di Novembre

L’Ambasciata di Francia e l’Institut français Italia quest’autunno propongono un omaggio a Leonardo, con un programma di incontri pluridisciplinari riguardanti il rapporto tra Mondo Macchina e Mondo Vivente. “Da due anni l’Ambasciata di Francia e l’Institut français Italia propongono un programma ambizioso di dialoghi italo-francesi sul mondo di domani, in paternariato con le università, i centri di ricerca, i festival e le sedi di dibattito più importanti in Italia” spiega Christian Masset, Ambasciatore di Francia in Italia.
Il mese di Novembre si apre con un focus sul rapporto tra tecnologia e lavoro con “Antonio Casilli e i lavoratori del click” il giorno 10, nell’ambito del Festival della Tecnologia di Torino; lo stesso Casilli – sociologo, professore, ricercatore e fine osservatore delle mutazioni generate dalle tecnologie dell’informazione – sarà presente il giorno seguente all’European Centre for Living Technology di Venezia in occasione dell’uscita di “Aspettando i robot” (Feltrinelli), traduzione italiana di “En attendant les robots. Enquête sur le travail du clic” (Seuil).
Il 12 Novembre, alla Casa Paganini di Genova, si terrà la conferenza “Corpi in movimento e strumenti digitali”, durante la quale Benoît Bardy e Antonio Camurri affronteranno il tema dell’interazione uomo-macchina dal punto di vista delle recenti ricerche sul movimento.
I giorni 14, 15 e 18 Novembre Mondo Macchina e Mondo Vivente sarà a Roma, con il convegno della Ecole française de Rome, “Babel-Roma. La storia naturale del mondo e il suo atelier romano”, aperta il 14 e 15. Il giorno 18 Novembre, a Palazzo Farnese e nell’ambito dei Dialoghi del Farnese, avrà luogo l’evento “L’intelligenza delle macchine”, durante il quale l’informatica Barbara Caputo, la filosofa Luisa Damiano e l’informatico e filosofo Jean-Gabriel Ganascia si porranno la domanda “potranno un giorno le macchine controllare gli esseri umani?”.
Dal 27 al 29 Novembre, all’Università degli studi di Torino, si parlerà estensivamente di Leonardo durante il convegno “Leonardo e gli scritti di pittura in Europa: fonti e ricezione”, convegno che si pone sul solco della critica novecentesca accogliendo però gli orientamenti di ricerca più recenti, permettendo così di aprire nuove piste d’indagine.
Il focus “Gérard Mourou, Premio Nobel per la Fisica 2018”, conclude gli eventi del mese di Novembre con le conferenze “Passion Extreme Light. Il meglio deve ancora arrivare” a Torino il 28 e “Il genio di Leonardo per un futuro brillante” alla Città della Scienza, Planetario di Napoli, il giorno 30.
Per il programma dettagliato degli eventi è possibile visitare il sito dell’Institut français Italia.

Beatrice Rizzo 

Lascia un Commento