Opinioni sulla nuova Legge sul libro

L’Associazione Italiana Editori in un suo comunicato così titola “Legge libro – Levi (AIE): “Questa legge così non funziona. Giusti gli obiettivi, ma mancano le risorse. Sottrarrà dalle tasche dei lettori e delle famiglie almeno 70 milioni di euro”. Il  comunicato integrale si trova sul sito www.aie.it
Al di là di alcune posizioni condivisibili sulle risorse (certo più investimenti sul libro e la lettura non possono che trovarci d’accordo), resta il fatto che per la prima volta viene approvata una legge organica di sostegno e promozione della lettura; quello che lascia perplessi è l’indicazione dei 70 miliardi sottratti alle famiglie a seguito della riduzione degli sconti dal 15 al 5%.  Al di là dell’importo che a noi sembra sopravalutato al solo fine di spaventare gli acquirenti di libri, osserviamo: chi impedisce agli editori di trasformare gli attuali sconti in una diminuzione del prezzo di copertina? Una politica quindi di everyday low price, prezzi bassi tutti i giorni, invece di sconti selvaggi che servono solo come specchietto per le allodole e ad avvantaggiare alcuni anelli forti della filiera ed in particolare le vendite on line.

Sergio Auricchio

Lascia un Commento