Premio Cimitile 2015

È stata presentata presso la sede istituzionale della Regione Campania di Roma la XX edizione del Premio Cimitile organizzato dal La Fondazione Premio Cimitile. La settimana di incontri ed eventi per festeggiare i venti anni del Premio è  in programma dal 13 al 20 giugno presso Basiliche Paleocristiane Cimitile (NA).

Segue Comunicato Stampa

Il premio celebra, quest’anno, il ventennale, il 2015 rappresenta infatti l’obiettivo importante di un’ormai lunga e prestigiosa storia. Per celebrare tale evento la Fondazione ha realizzato una mostra fotografica, un libro e un DVD che racchiudono la storia ventennale della rassegna letteraria nazionale.
Il Premio Cimitile e Guida Editore negli anni hanno voluto premiare e rendere protagonisti, con le migliori firme del giornalismo e della letteratura italiana, anche e soprattutto gli inediti, scoprendo nuovi scrittori e ponendoli all’attenzione del panorama nazionale.
Il Complesso Basilicale Paleocristiano di Cimitile, uno degli esempi più affascinanti di arte paleocristiana in Italia, sarà lo scenario naturale di tutta la kermesse letteraria che si articolerà in una serie di convegni e di incontri culturali.
Ad inaugurare la rassegna sarà sabato 13 Giugno alle ore 18,30 la mostra fotografica sul ventennale del Premio Cimitile che aprirà la kermesse letteraria con la presentazione del libro “Gli anni delle meraviglie. Da Piero della Francesca a Pontormo. Il tesoro d’Italia. 2”, di Vittorio Sgarbi – Bompiani
La settimana di arte, cultura, religione, storia, riscoperta del patrimonio pubblico sarà densa di eventi, letteratura, convegno internazionale di studi, spettacoli, musica, momenti di riflessione, itinerari turistici. Culminerà con la serata finale di premiazione e la consegna dei campanili d’argento ai vincitori della XX edizione del Premio.

Il Programma del Premio Cimitile anche quest’anno racchiude tutto questo: il territorio che si racconta, le risorse, gli uomini del meridione che si interrogano sulle proprie condizioni, sulle luci ed ombre della nostra realtà sociale, sulle soluzioni per dare un futuro migliore alla prossime generazioni. Con la cultura, per la cultura.

Il Comitato scientifico presieduto da Ermanno Corsi, ha selezionato così i vincitori della XX edizione:

Sezione I: Migliore opera inedita del genere narrativo.
Giulia Bracco: “Ovunque sei, se ascolterai”   -  Il lavoro è stato pubblicato sul territorio nazionale a cura della casa  editrice “Guida” di Napoli.

 Sezione II: Migliore opera edita di narrativa.
Maurizio De Giovanni: “Il resto della settimana”. Rizzoli

Sezione III: Migliore opera edita di attualità.
Vittorio Feltri e Gennaro Sangiuliano: Il quarto reich. Come la Germania ha sottomesso l’Europa” – Mondadori

Sezione IV: Migliore opera edita di saggistica.
Marco Damilano: “La Repubblica del selfie. Dalla meglio gioventù a Matteo Renzi” – Rizzoli

Sezione V: Migliore opera edita archeologia e cultura artistica
In età Paleocristiana e Altomedievale. Danilo Mazzoleni: “ Regio X. Tridentum et ager Tridentinus” – Edipuglia

Premio Giornalismo “Antonio Ravel” a Massimo Giannini

Premio Speciale a Luigi Vicinanza

Ai premiati sarà consegnato il “Campanile d’argento” opera raffigurante il primo campanile della cristianità, quello delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile.

L’iniziativa, vanta autorevoli patrocini: Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali, Regione Campania, Città Metropolitana di Napoli, Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Napoli, Curia Vescovile della Diocesi di Nola, EXPO 2015 di Milano. La ventesima edizione si avvale anche del sostegno del Pastificio Ferrara, e Tavolario Stampa.

 

 

 

 

                                               

                                                                                       

 

Lascia un Commento