Roberto Riccardi con “Undercover” vince il Premio Biblioteche di Roma

Al Teatro Argentina si è tenuta il 3 aprile scorso la serata finale della decima edizione del Premio Biblioteche di Roma. Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento per la Narrativa è stato Roberto Riccardi con “Undercover – Niente è come sembra” (E/O), risultato il libro più votato dai circoli di lettura. Nella stessa serata, condotta dal presidente del Premio Simonetta Bartolini, sono stati assegnati il premio per la Saggistica a Riccardo Iacona per il libro “Se questi sono gli uomini” (Chiarelettere) e quello per la Narrativa opera prima a Marco Verzè per il libro “Il senso ultimo delle cose” (Cairo Publishing). Inoltre, a Luca D’Andria è stato assegnato il Premio Chiara Palazzolo per il miglior racconto (Maddalena è viva e vegeta).

Tra i vincitori delle precedenti edizioni del Premio Biblioteche di Roma figurano Stefano Zecchi, Antonio Pennacchi, Valeria Parrella, Carmine Abate.

Riccardi, con il nuovo romanzo “Venga pure la fine” che racconta un’altra avventura del protagonista di “Undercover”, è stato candidato dalla casa editrice E/O al Premio Strega 2014.

Lascia un Commento