Roma Youth String Orchestra alla festa della musica

Per il terzo anno consecutivo la Roma Youth String Orchestra, aderisce alla Festa della Musica, in programma il 21 giugno, esibendosi in ben due concerti al Museo Napoleonico, in piazza di Ponte Umberto I, 1, alle ore 18:30 e alle 20:15.

Con la Festa della Musica la Capitale mantiene e rafforza lo spirito della prima Festa lanciata in Francia nel 1982, dall’allora Ministro della Cultura Jack Lang che invitò tutti i musicisti ad esibirsi il 21 giugno, per salutare il solstizio d’estate. Dal 1985, anno europeo della musica, questa data è in tutta Europa sinonimo di musica.

Nel concerto del 21 giugno la Roma Youth String Orchestra si esibirà nella Sinfonia al Santo Sepolcro per archi e bc RV169, cui seguiranno il Concerto n.2 “La Notte” RV439 per flauto, archi e continuo, entrambi di Vivaldi, il Concerto Armonico n.1 di U.W.van Wassenaer, il Concerto per violino in La minore di J.S. Bach e, per concludere, la Follia di Vivaldi – tema e variazioni per archi e continuo, op.1 n.12.
Suoneranno Emilia Nigro, Emanuele Marinelli, Ludovica Mastrostefano, Edoardo Rauco, Silvia Innocenzi, Gabriel Quaglietta, Caterina Savini, Martina Bedini, Chiara Politano (violini), Giovanni Nigro (viola) e Giulio Scialpi (violoncello). Al basso continuo si alterneranno Valerio Tesoro e Francesco Percuoco.
Inoltre l’orchestra ospiterà il flautista Lorenzo Lepore in qualità di solita per il Concerto n.2 “La notte” RV439 per flauto archi e cembalo di Vivaldi.

La “Roma Youth String Orchestra” è un’orchestra da camera d’archi composta da ragazzi e ragazze di età compresa tra i 13 e i 21 anni, tutti studenti di conservatori, scuole di musica equiparate, di licei o scuole medie ad indirizzo musicale. L’organico è composto da violini, viole, violoncelli e basso continuo (pianoforte, spinetta o clavicembalo). E’ diretta dal M° Alberto Vitolo, che ne è anche Maestro Concertatore, docente di violino e viola, ricercatore ed esperto di musica italiana del ‘700 (in particolare del ‘700 napoletano), allievo di Angelo Gaudino e Giuseppe Prencipe. E’ per suo volere che, nel 2015, è nata l’Associazione Culturale “Insieme Oltre la Musica”, costituita con i genitori dei giovani musicisti, al fine di dare continuità alle attività musicali svolte dai ragazzi fin dagli anni della scuola media: un’opportunità davvero rara per giovani che ambiscono a trasformare in professione la loro passione per la musica.

In soli tre anni la Roma Youth String Orchestra ha svolto un’intensa attività concertistica, facendosi applaudire in importanti chiese della capitale, come la basilica di S.Crisogono e quella di S.Francesco a Ripa, Sant’Andrea delle Fratte e Santa Maria Ausiliatrice, al Teatro di Villa Torlonia e al Teatro Euclide ai Parioli, in sedi prestigiose come la sala delle Colonne all’Università Luiss, e in diverse tournée in Puglia, in Calabria, Umbria e Campania, in particolare a Napoli, nella chiesa del Gesù Nuovo per il “Maggio dei monumenti”.
L’orchestra ha al suo attivo già diverse partecipazioni a importanti concorsi: nel 2017 al concorso internazionale “School Prize” di Pesaro è arrivata prima nella sezione orchestre da camera (primo premio assoluto 100/100) vincendo anche la borsa di studio “M. Melani” e, nello stesso anno, ha conseguito il primo premio al Concorso nazionale “Giovani Musici” di Roma. Nel giugno 2018 ha conseguito il “Diploma di Merito” al XXI Concorso Internazionale di Musica “Pietro Argento”.

Maggiori informazioni sul sito www.iolm.it e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/RomaYouthStringOrchestra/

 

Lascia un Commento