Home » Posts tagged with » poesia

Siamo cosa?

Siamo atomi incerti e sbagliati
in illimitati spazi di sogni e memorie.
Siamo in corsa, affannati
incoscienti o sperduti
tra lagune ed avvalli.
Siamo grumo di nostalgiche storie,
velo umido rosso d’affanno,
stilla afflitta di cieli negati.
Ardiamo di fragile fuoco.
 
“Siamo cosa?” è di Bruna Cicala ed è tratta da “Tra dune di lava antica” (ed. Rumori dell’anima)

La ricompensa dell’armadio

La poesia di oggi è di Simone di Biasio 
Appare una perfetta ricompensa
il lavoro speso assieme:
un intero pomeriggio con mio padre
a montare l’armadio grande,
quello della stanza del sonno.
Appare una perfetta ricompensa
la gioia di puntellare assieme
i chiodi come idee,
di martellare forte a fissare i concetti;
dentro l’armadio ci appenderemo i ricordi,
vestiremo a festa
durante le lunghissime memorie familiari.
Intanto appare [...]

Continue reading …
Nell’ora nitida  (“non mi lasciava mai la volontà di essere bella)

La poesia che abbiamo scelto oggi ce l’ha inviata  Marthia Carozzo, poetessa e attrice.
 
Sarà di schiena. Percepirti tra le ali.
Starmene ferma per non ledere il respiro.
Sarò di schiena e ferma ferma a fare pioli
ai polpastrelli che risalgono la china.
Sarai alla schiena, e farti incastro tra i miei giorni,
stando lì fermo a rovesciarti fra i miei [...]

Continue reading …
La Girannola “Maravija der Tempo”

Inauguriamo questo spazio dedicato alla poesia con un sonetto in vernacolo romanesco della nostra amica e  scrittrice Fiorella Cappelli. 
Er ventinove Giugno a Roma è festa,
e appena è notte e er celo se scolora
Lei pe st’evento, che du’ santi onora,
mette le luminarie ne la vesta.
Fu Papa Sisto Quarto, a gran richiesta,/
er primo a fa piazzà li fochi [...]

Continue reading …