Tempo di libri: a Milano tutto pronto per il via

Conferenza stampa Tempo di Libri_crediti Ricky Monti

di Anna Garbagna

Conto alla rovescia per Tempo di Libri, la nuova Fiera dell’editoria italiana che si svolgerà dal 19 al 23 aprile presso i padiglioni di Fiera Milano Rho.

La grande novità parte già dal rapporto tra editori, autori e lettori: gli editori sono stati coinvolti direttamente nella definizione del programma, non come soggetti esterni, ma come veri e propri consulenti; gli autori hanno risposto con curiosità ed entusiasmo all’invito a partecipare a incontri che escono dalla ‘consuetudine’; i lettori, infine, saranno i veri protagonisti della Fiera. Attraverso lo strumento dell’alfabeto (una griglia su cui sono suddivisi tutti gli appuntamenti della manifestazione) ognuno potrà costruire – e scoprire – il suo personale Tempo di Libri, rispondendo alla seduzione del nome di un autore, di una storia, di un grande tema, di un’atmosfera o semplicemente scegliendo la sua lettera preferita.

Ideata e realizzata da La Fabbrica del Libro (società creata da AIE – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano), Tempo di Libri è una manifestazione pensata per qualsiasi interesse e curiosità. I numeri parlano da soli: 720 appuntamenti, 17 sale per gli incontri, un auditorium da 1000 posti, 35mila mq di spazi e oltre 400 espositori tra case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici, start up. L’elenco degli ospiti comprenderà circa 2000 autori, tra cui grandi nomi della letteratura contemporanea internazionale e i più rappresentativi del panorama nazionale – sia nella narrativa che nella saggistica – come Adonis, Simonetta Agnello Hornby, David Almond, Corrado Augias, Brit Bennett, Gianrico Carofiglio, Sveva Casati Modignani, Aidan Chambers, Javier Cercas, Guy Delisle, Tom Drury, Ildefonso Falcones, Marcello Fois, David Grossman, François Jullien, Sophie Kinsella, M.G. Leonard, Carlo Lucarelli, Maurizio Maggiani, Valerio Magrelli, Valerio Massimo Manfredi, Melania Mazzucco, Michela Murgia, Edna O’Brien, R.J. Palacio, Patrizia Paterlini-Bréchot, Francesco Piccolo, Roberto Piumini, Massimo Recalcati, Clara Sánchez, Roberto Saviano, Luis Sepúlveda, Walter Siti, Licia Troisi, Andrea Vitali, Irvine Welsh, Abraham Yehoshua.

Dal ‘fedele’ al libro di carta all’innamorato dell’e-book, la manifestazione sarà il luogo ideale per aggiornarsi, confrontarsi, proporre nuove idee.

Spazio speciale per i lettori ‘teen’ grazie ad un ricco programma di incontri e laboratori: dai bambini in età prescolare (grazie all’alleanza con Nati per Leggere) agli allievi delle scuole primarie e secondarie. Con la bussola dell’alfabeto, dotati di una mappa con un percorso ideale per le scuole, ragazze e ragazzi si confronteranno con grandi ospiti italiani e internazionali e potranno scegliere fra un ampio ventaglio di approfondimenti. Anche grazie alla partnership tra la Fiera e Lucca Comics & Games non mancherà un focus sugli illustratori, sul fantasy e sui fumetti. Ci saranno laboratori con Focus Junior, Sale&Pepe e in collaborazione con la redazione di Topolino e, per avvicinare i giovanissimi al mondo che li attende, spazio all’alternanza scuola-lavoro. Tempo di Libri è anche per chi studia all’università, attraverso le collaborazioni con gli atenei milanesi, lombardi e di tutta Italia e con i Master in Editoria.

E poiché rivolgersi a tutti i lettori significa ragionare su tutte le forme di lettura, il programma professionale proporrà anche un convegno per presentare l’innovativo studio realizzato da Pepe Research, ideato e progettato da AIE su indicazione del Gruppo Innovazione, su come si legge nel 2017: dalla carta all’ebook, dai fumetti ai graphic novel, dall’audiolibro alle app, dai tradizionali gruppi di lettura alle moderne comunità online. E fotograferà a tutto tondo, grazie all’Istat, l’identikit del non lettore italiano e di chi è diventato non lettore in questi anni.

Agli appassionati di gastronomia è dedicato lo spazio Tempo di Libri A Tavola: 700 mq con showcooking e laboratori per tutti, editoria enogastronomica, incontri con gli chef e degustazioni.

Tempo di Libri avrà una struttura a rete, aperta alle contaminazioni e agli intrecci, ma senza cedere alla confusione e al rumore: la maggior parte delle sale degli incontri saranno chiuse, in modo da garantire a ospiti e pubblico il giusto rispetto per l’ascolto, la riflessione e la condivisione di conoscenza.

 

http://www.leggeretutti.net/site/a-barcellona-con-amareleggere/

Lascia un Commento