“Torno da turista!” di Fabrizio Ciccarelli

Recensione di Alessia Firriolo

Un libro che ha suscitato molta curiosità e voglia di sapere. Ad ogni capitolo ho imparato cose che non conoscevo ma che inevitabilmente vengo travolta dagli effetti e dalle loro conseguenze.
La storia delle mafie sembra una favola raccontata impeccabilmente e lascia al lettore l’amara convinzione che le ideologie di questi fenomeni sono ormai radicati in ognuno.
L’emigrazione meridionale trattata in questo libro è un tema molto toccante soprattutto a chi ha colpito da vicino come chi ha vissuto e chi ancora vive nella terra dei fuochi; una parte d’Italia ancora poco raccontata.
L’autore di questo libro ha avuto il coraggio di trattare questi temi senza retorica bensì con ricerche meticolose. Mi è piaciuto leggere le sue considerazioni, i suoi pensieri rendendo partecipe così il lettore che magari si aspetta di leggere un libro poco originale.
L’ultimo capitolo “Il coraggio di cambiare” mi è piaciuto particolarmente perché lascia al lettore una scelta: quella di cambiare. Ho capito dopo che questo libro è per molti uno strumento con il quale conoscere delle realtà che sembrano distanti e che invece non lo sono. Fatti spesso ignorati e che invece meritano “almeno” una riflessione. Ho capito che è uno strumento perché come dice l’autore: “la conoscenza determina il cambiamento”. Chi sa può decidere, chi non sa o ignora non può avere altra scelte se non quella di subire.
Il libro è molto interessante e travolgente che racconta fatti reali, tuttora da molti ancora ignorati e che non dovrebbero rimanere nell’ombra. Lo consiglio vivamente!

(Alessia Firriolo)

Fabrizio Ciccarelli
Torno da turista!
ed. Youcanprint, 2016

Lascia un Commento