Tra sogno e realtà

di Loredana Simonetti

Un mistero si addentra nella famiglia di Steven e della sorellina Nicole: il fratellino appena nato, Theo, è affetto da una malattia che nessuno chiama con il suo vero nome, forse perché ancora un vero nome non ce l’ha, o perché i genitori non vogliono darle un nome. E’ un fatto, però, che i due fratelli siano coinvolti emotivamente dall’arrivo di questo “piccolo”, e si sentano incapaci di poter sostenere i loro genitori.

Il “male” si trasforma nei sogni di Steven, in una vespa regina, che con tutte le sue vespe operaie si prodigherà nei sogni del bambino per costruire un nuovo fratellino e sostituirlo a Theo, imperfetto, rotto in parte, che non potrà mai essere felice.

La seduzione del male incanta il piccolo Steven, che inizia a pensare che potrebbe essere una buona soluzione per vedere la mamma e il papà più sereni.

“Quando io lo guardavo, vedevo tutte le cose che ci dicevano non andassero in lui; e poi vedevo la mamma, stanca e preoccupata; e vedevo il papà, che guardava fuori dalla finestra, a volte in lontananza, altre verso il nostro vialetto, dove c’era la sua macchina.”

Steven teme le vespe perché è stato punto da una di loro e i suoi genitori lo avevano portato di corsa al pronto soccorso, ma è anche attratto dagli insetti che potrebbero, tra sogno e realtà, ridare la serenità alla sua famiglia.

Dividere il mondo tra buoni e cattivi, assistere allo scontro tra di loro e infine partecipare al salvifico finale in cui il buono prevale sul cattivo è un tema di grande fascino per i ragazzi. Il libro di Oppel, nell’ambiguità tra sogno e realtà, ha la prerogativa di fornire molti spunti di riflessione per un giovane lettore e creare un possibile dialogo di confronto con i propri genitori.

Autore: Kenneth Oppel
Illustratore: Jon Klassen
Titolo: Il Nido
Editore: Rizzoli
Pubblicato:  Ottobre 2016
Pagine: 260
Prezzo: € 16,00

Lascia un Commento