Un mare di plastica

di Davide Mazzocco

Quasi 5500 miliardi di pezzi di plastica che galleggiano nei mari e negli oceani di tutto il mondo, 10 milioni di tonnellate di plastica che finiscono in mare ogni anno e la prospettiva di un mare in cui, nel 2050, le plastiche in acqua peseranno più dei pesci. Sembra un racconto distopico ma sono i numeri della scienza troppo spesso snobbata dai media mainstream. Ad accendere i riflettori sul problema che, nel nostro Paese, trova spazio solamente nella letteratura scientifica è il giornalista Franco Borgogno, unico italiano presente nella spedizione di 5 Gyres che nell’agosto 2016 ha compiuto un campionamento delle plastiche e delle microplastiche presenti nel passaggio a Nord Ovest. Se l’inquinamento dei rifiuti plastici è arrivato a qualche centinaio di chilometri dal Polo Nord è il momento di fare una seria riflessione sul futuro del Pianeta o, meglio, dell’uomo su questo Pianeta. Lontano da ogni accademismo, ma forte di una solidissima preparazione sull’argomento, Franco Borgogno offre ai lettori italiani un libro illuminante, ben consapevole di come la conoscenza sia il primo passo per riparare i danni fatti in settant’anni di consumo dissennato.  Mescolando la divulgazione scientifica al reportage, Borgogno non si limita a lanciare l’allarme ma propone soluzioni. Un libro godibilissimo che apre il dibattito presso il pubblico italiano.

 

Un mare di plastica

di Franco Borgogno

Nutrimenti

euro 15,00

Salva

http://www.leggeretutti.net/site/a-barcellona-con-amareleggere/

Lascia un Commento